Rainbow Team a Brindisi per la prima tappa del Mondiale di Formula 4

Rainbow Team a Brindisi per la prima tappa del Mondiale di Formula 4

Rainbow Team a Brindisi per la prima tappa del Mondiale di Formula 4

Sport

21/06/2022 - 08:49
advertising

Determinazione e voglia di far bene: sono questi i due elementi che caratterizzeranno il prossimo weekend del Rainbow Team. La scuderia di motonautica di Casale Monferrato sarà infatti impegnata nelle acque di Brindisi da venerdì 24 a domenica 26, per la prima tappa del Mondiale di Formula 4 e le gare valide per i campionati nazionali di GT30 e Formula Junior Èlite.

 Un appuntamento importante, soprattutto perchè, da un lato, sarà l’occasione per il casalese Oleg Bocca - unico italiano che parteciperà alla data di F4 - di confermare quanto di buono fatto nell’esordio stagionale di Macon. «Il percorso di gara nel porto interno sarà molto tecnico e impegnativo - spiega il team principal del Rainbow Team, già campione del mondo di Formula 1 Fabrizio Bocca - ma abbiamo buone aspettative, considerando il sesto posto ottenuto da Oleg in Francia a inizio mese».

 Mentre, dall’altro, la kermesse pugliese rappresenterà di fatto l’esordio stagionale per i giovani piloti dell’academy impegnati nelle alter due categorie. L’obiettivo è quello di mantenere il titolo nazionale GT30 (attualmente detenuto da Bocca) a Casale. A tentare l’impresa saranno due monferrini d’adozione: il veneziano Nicolò Cosma e il comasco Guglielmo Martinelli (che aveva esordito con un secondo posto già nell’ultima gara del 2021 a Boretto Po).

 L'asticella non si abbassa per quanto riguarda la Formula Junior, visto che a correre saranno Giulio Rimondotto (già campione italiano nel 2020), lo stesso Cosma che sarà quindi impegnato sue due fronti, i fratelli Vincenzo e Francesco Galofaro e Giovanni Merlo. Dopo tante giornate di test, quindi, anche per loro è (finalmente) arrivato il momento di fare sul serio: «I ragazzi sono molto preparati - racconta la team manager Elisa Bocca, che li ha seguiti costantemente in ogni allenamento - e sono sicura che potranno dire la loro. La stessa cosa vale per il GT 30: Nicolò e Guglielmo sono piloti di assoluto valore. Adesso non resta che scendere in acqua!»

advertising
PREVIOS POST
Marina Militare Nastro Rosa Tour, il più veloce è Acone Associati
NEXT POST
HP Watermakers monta i dissalatori di generazione su superyacht