Al via domani la 13a edizione della RORC Caribbean 600

Maserati e Soldini tornano sul percorso di 600 miglia dei Caraibi

Sport

20/02/2022 - 15:30
slam
slam

Antigua. Mancano 24 ore alla regata e una spettacolare flotta di 75 barche è pronta per la 13a edizione della RORC Caribbean 600, promossa dal Royal Ocean Racing Club.

Nella sequenza dello start da Fort Charlotte, Antigua, il regolamento prevede che la classe MOCRA parta per ultima, a mezz'ora di distanza dal primo gruppo. L'appuntamento sulla linea per i multiscafi è quindi fissato per domani, lunedì 21 febbraio, alle 11:30 ora locale (15:30 UTC, 16:30 ora italiana).

Giovanni Soldini, insieme all'equipaggio di Maserati Multi70, sfiderà in assetto volante altri 7 multiscafi, tra cui i diretti rivali: l'inglese PowerPlay di Peter Cunningham, capitanato da Ned Collier Wakefield, che vede a bordo il leggendario navigatore francese Loick Peyron; e l'americano Argo di Jason Carroll con Brian Thompson. Antoine Rabaste e Jacek Siwek parteciperanno con il Maxi Multi Ultim Emotion 2 di 80 piedi.

La regata, veloce e tattica, fitta di manovre e rapidi cambi di direzione di venti e correnti, si sviluppa lungo un percorso di 600 miglia che da Antigua si dirige a nord, ruota attorno a Barbuda, Nevis, Saba e Saint Barth, doppia l'isola di Saint Martin e fa rotta a sud per girare Guadalupa, puntare l'ultima boa al largo di Barbuda, e così tornare ad Antigua.
I multiscafi navigheranno con un occhio al record di velocità della regata, fissato nel 2019 proprio da Giovanni Soldini che a bordo di Maserati Multi70 ha tagliato il traguardo con un tempo di 1 giorno, 6 ore e 49 minuti. Per infrangere il primato, uno dei trimarani in competizione dovrà finire la gara prima delle 22:19 UTC di martedì 22 febbraio.

Le previsioni meteo indicano un Aliseo non troppo forte e abbastanza stabile intorno ai 13/14 nodi, con alcuni passaggi, in particolare martedì mattina sottovento a Guadalupa, e martedì notte a sud di Guadalupa, in cui potrebbero verificarsi cali importanti.

"Sono sicuro che sarà una regata combattutissima" commenta Giovanni Soldini, "PowerPlay e Argo sono due team di altissimo livello e le barche sono molto simili. Noi siamo pronti, ne vedremo delle belle".

Maserati Multi 70 partecipa alla RORC Caribbean 600 per la quarta volta dopo aver corso le edizioni del 2017, 2019 e 2020. In questa regata, Giovanni Soldini sarà accompagnato da un equipaggio di 7 velisti. Torna a bordo Guido Broggi e, al team che qualche settimana fa ha vinto la RORC Transatlantic Race, si aggiunge anche il navigatore francese Gwénolé Gahinet.

Maserati Multi70 - L'equipaggio

Con Giovanni Soldini navigano:


Guido Broggi (ITA) - Milanese, classe 1971, appassionato di barche d'epoca, ha al suo attivo migliaia di miglia in oceano. Dal 1998 al 2005 è stato team leader nella costruzione e preparazione sportiva del 60' Fila e del trimarano Tim di Giovanni Soldini, partecipando a tutte le regate in equipaggio: tentativo di record del Nord Atlantico New York-Cape Lizard nel '98, Transat Jacques Vabre in doppio nel '99, Quebec-St Malo nel 2002 e 2004, due tentativi di record Marsiglia-Tunisi nel 2002. Dal 2005 al 2011 è stato responsabile della costruzione dei cavi speciali in Pbo di Gottifredi & Maffioli (Coppa America e progetti speciali).

Boat captain dal 2011 di Maserati Vor70 e ora di Maserati Multi70.


Vittorio Bissaro (ITA) - nato nel 1987, inizia ad andare in barca a vela fin da bambino, su Optimist e Laser, per poi passare ai catamarani. Partecipa alle Olimpiadi di Rio 2016 nella classe Nacra 17 concludendo al quinto posto e vince il Campionato Mondiale Nacra17 nel 2019. A bordo di Maserati Multi 70 ha partecipato due volte alla RORC 600 Caribbean (nel 2017 e nel 2019), all'edizione del 2017 della Transpacific Yacht Race, oltre a prendere parte ad allenamenti e trasferimenti. Ha inoltre partecipato alla Rolex Middle Sea Race nel 2018 e ha fatto parte dell'equipaggio del trimarano in occasione di due record stabiliti nel 2021.


Gwénolé Gahinet (FRA) - 35 anni, è un esperto navigatore e ingegnere navale francese. Ha molti anni di esperienza alle spalle: ha partecipato a numerose competizioni e vinto diverse regate, tra cui la Mini Transat 2011, la Transat ag2r 2014 e il Solitaire du Figaro nella categoria esordienti, ed è stato co-skipper del maxi trimarano MACIF insieme a François Gabart. È inoltre detentore del Trofeo Jules Verne, record del mondo di navigazione con equipaggio in 40 giorni e 23 ore, conquistato a bordo del trimarano di 100 piedi Idec Sport.

Oliver Herrera Perez (ESP) - nato a Fuerteventura nelle Canarie nel 1987, inizia a tirare i primi bordi a 9 anni in Optimist, per poi passare a regatare da adulto su Ims 500, Swan 45 e Rc44. Già parte dell'equipaggio del VOR 70 Maserati, continua a regatare come prodiere su Maserati Multi 70. Ha partecipato alla maggior parte delle regate, record e trasferimenti del trimarano.

Thomas Joffrin (FRA) - originario delle Côtes-d'Armor in Bretagna, ha 22 anni e lavora nel mondo della vela dal 2018. Ha fatto parte del team del maxi trimarano Ultim Emotion 2 per due anni e a giugno 2021 ha partecipato alla Ocean Race Europe con il team austriaco. Ha al suo attivo 4 transatlantiche e oltre 50mila miglia in gara e trasferimento.

Francesco Pedol (ITA) - skipper professionista, esperto in trasferimenti di lunga durata, ha al suo attivo numerose traversate atlantiche. Da maggio 2021 fa parte del team Maserati Multi70, sia come membro dell'equipaggio, sia come shore team.

Matteo Soldini (ITA) - fa parte dello shore team e collabora al progetto di Maserati Multi70 dal suo inizio, dopo aver preso parte a quasi tutti i trasferimenti del VOR70 Maserati. Ha al suo attivo numerose traversate atlantiche e ha partecipato a molte regate d'altura. A bordo di Maserati Multi70 ha partecipato alla stragrande maggioranza delle regate, record e trasferimenti effettuati, accumulando tantissime miglia di navigazione. 

PREVIOS POST
Marina Militare: ad Augusta cambio del comandante in mare dell’OMS
NEXT POST
Campionato Invernale di Napoli: successi di Chiara, Gaba e Scugnizza