Rolex Giraglia

Rolex Giraglia

Al via la Rolex Giraglia 2018 con 80 barche sulla linea di partenza

Sport

08/06/2018 - 22:48
advertising

Allo scoccare della mezzanotte verrà sparato il primo colpo di cannone della Rolex Giraglia 2018, che darà il via alla regata Sanremo-Saint Tropez. Grande fermento sulle banchine dello Yacht Club Sanremo in vista delle miglia che separano le due cittadine costiere. Dalle 18.00 briefing degli skipper, cocktail in banchina e i fuochi d’artificio alle 22.30 a salutare gli equipaggi.

Sessanta saranno infatti le miglia da coprire nella prova diretta su Saint Tropez, in vista delle regate costiere che cominceranno domenica 10. 80 le barche iscritte, buone le previsioni meteo: atteso vento da SW moderato, che dovrebbe spingere la flotta abbastanza celermente verso la Francia.

Intanto a Saint Tropez la macchina organizzativa è a tutto vapore in vista dell’arrivo di tutti i partecipanti che stanno iniziando ad affollare le banchine della cittadina provenzale. Il tetris per l’ormeggio di tutta la flotta (236 imbarcazioni) che parteciperà alla Rolex Giraglia 2018, si sta rivelando impegnativo, per via del crescente numero di Maxi Yacht con pescaggio e dimensioni sempre più importanti. La lunghezza totale delle barche iscritte, in metri lineari, è di circa 3,4 chilometri!

L’edizione 2018 è particolarmente sentita anche perché coincide con il ventesimo compleanno della partnership tra Yacht Club Italiano e Rolex, collaborazione che ha portato al successo di una regata che dal 1953 ha saputo rinnovarsi pur mantenendo inalterato il fascino. Quella che nacque come ‘crociera d’altura’ come si chiamavano allora, è diventata un evento iconico. La navigazione compendia tecnica e poesia e negli anni si attesta come una sorta di maturità velica. Ancora oggi, per molti appassionati, ‘L’ho fatta anche io’ diventa una medaglia importante sul petto di ogni marinaio.

Negli anni sono aumentati i partenti in maniera inversamente proporzionale ai tempi di percorrenza. Mentre il tempo più basso appartiene allo yacht Esimit Europa 2 di Igor Simcic che nel 2012 brucia il record precedente con un tempo di 14 ore, 56 minuti e 16 secondi. Ma per i record, c’è tempo fino alla partenza della lunga di mercoledì.

Dopo la Sanremo - St. Tropez dunque appuntamento a Saint Tropez per 3 giorni di intense e combattute regate costiere, con le flotte divise su 2 campi di regata: i bastoni davanti alle spiagge di Pampelonne, (per le barche più grandi, ovvero il Gruppo 0), e le costiere tra le boe naturali del Golfo di Saint Tropez per quelle più ‘piccole’ (Gruppi A e B).

advertising
PREVIOS POST
Rinnovata la partnership Barcolana la regata-gara di cucina
NEXT POST
YCCS Clean Beach Day 2018 con oltre 70 alunni delle scuole