Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea ABISSI Città di Venezia 2020

Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea ABISSI Città di Venezia 2020

Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea ABISSI Città di Venezia 2020

Sport

20/10/2020 - 11:08
advertising

E’ stata inaugurata venerdì mattina presso il Museo Di Storia Naturale di Venezia Giancarlo Ligabue la mostra delle 24 immagini vincitrici della 13^ edizione del Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea ABISSI Città di Venezia 2020.

Nonostante le molte difficoltà legate alla pandemia Covid-19 gli organizzatori Agnese Zane e Davide Barzazzi con l'aiuto di Devy Mantovan e Stefano Cerbai, sono riusciti a realizzare lo stesso quest’edizione per mantenere viva una tradizione ormai decennale che vede il Museo di Storia Naturale di Venezia Giancarlo Ligabue fare da cornice a queste meravigliose immagini.

Tra le immagini esposte alcune attirano l'attenzione come la foto di un esemplare allo stadio larvale di Baccalà dalle orecchie ossute che vive tra i 1000 e i 4000 mt di profondità e con una speciale tecnica fotografica viene richiamato alla superficie. Lo scatto è stato realizzato nelle profonde acque della Florida dal fotografo subacqueo statunitense Steven Kovacs.

E’ stato assegnato anche il 7° Premio Speciale Lagunamare di Assonautica Venezia alla foto della medusa della giovanissima ma promettente Gabriella Luongo,  che è stata la prima donna fotografa subacquea ad aggiudicarsi la copertina della prossima edizione della rivista.

Le foto, che andranno ad incrementare l'archivio del Museo, possono essere anche votate dal pubblico a casa visitando la galleria creata sulla pagina Facebook del Museo di Storia Naturale. La foto che sarà più votata vincerà un premio speciale.

Il Museo di Storia Naturale di Venezia Giancarlo Ligabue è visitabile tutti i venerdì, sabato e domenica dalle 11:00 alle 17:00.

La manifestazione è patrocinata da Assonautica Italiana.

advertising
PREVIOS POST
Inaugurato il Villaggio del nono Vendée Globe a Les Sables d'Olonne
NEXT POST
Rolex Middle Sea Race: Maserati Multi 70 al primo posto a Capo Passero