Cantiere del Pardo pora in acqua il nuovo VanDutch 56, di lusso

Cantiere del Pardo pora in acqua il nuovo VanDutch 56, di lusso

Barca a motore

26/01/2022 - 20:43
rio_yachts
rio_yachts

Nuovo VD 56, il lusso della liberà 
Classicità contemporanea, linee senza tempo, eleganza e lifestyle. Cantiere del Pardo porta in acqua il nuovo VanDutch 56, quarto modello della gamma che per dimensioni si colloca tra il 48 e il 75 piedi nella linea di yacht progettati e costruiti dal cantiere forlivese, dopo l’acquisizione del brand fondato in Olanda nel 2008. Il VD 56 è la sintesi di prestazioni, design, comfort, una barca capace di unire esclusività, il massimo della qualità costrutiva Made in Italy e l’eccellenza di servizi privilegiati richiesti dagli armatori nelle location internazionali più ricercate. 
 

Il comfort come prima destinazione 
Salire a bordo del nuovo VD 56 è voglia di evasione dalla routine quotidiana, desiderio di lasciarsi sedurre dal fascino del mare sfruttando gli ampi volumi di coperta per rilassarsi nelle aree lounge e muoversi in sicurezza tra i generosi spazi della barca. Un tuffo in acqua, il relax distesi nelle comode zone prendisole, la liberà di scendere sottocoperta per riposare o per un momento di privacy. Il progetto del VD 56 è stato concepito per far vivere agli armatori ogni istante open-air in completa autonomia, ma anche per condividere il piacere della vita marina in compagnia di famiglia e amici grazie alla possibilità di imbarcare fino a 12 ospiti. 
 

Un’isola esclusiva lunga 56 piedi 
Dall’alba al tramonto, per poi iniziare altre nuove giornate in navigazione e vivere il VD 56 come un loft sul mare. Gli spazi a disposizione seguono un layout concepito per offrire il comfort atteso da yacht di dimensioni superiori. In coperta, gli schienali dell’ampio prendisole di poppa sono ampi e regolabili per rilassarsi anche durante le crociere più brevi. I comodi divani a L situati nell’ampio pozzeto e completati da un tavolo centrale, offrono uno spazio comfortevole per colazioni, pranzi, aperitivi e cene a bordo. La plancetta di poppa, abbassabile per consentire un pratico e sicuro accesso in acqua, è l’area che aggiunge un’atmosfera ancora più lounge al VD 56 portando gli ospiti su una terrazza pratica e funzionale a contatto con il mare. 

Time to pary?
Il divertimento è all inclusive. Il banco bar e i tre frigoriferi spaziosi presenti in pozzetto permettono di preparare snack e cocktail in pochi minuti trasformando il VD 56 in un rooftop dove lo skyline è fatto soltanto di onde e sole all’orizzonte. I comodi portabicchieri fanno dimenticare qualsiasi pensiero per lasciarsi cullare dalle note dell’eccellente impianto audio, insieme all’illuminazione diffusa su tutto il ponte. Perché anche sul VD 56, come sugli altri yacht VanDutch, da Saint Tropez a Miami le coordinate di navigazione portano sempre verso la stessa meta: l'entusiasmo di vivere il mare.

Elettronica e tecnologia Garmin, le coordinate della sicurezza 
La strumentazione di bordo porta la frma prestigiosa di Garmin Marine con tecnologia EmpireBus. Ovvero, la certezza di poter affrontare il mare gestendo motori e manovre attraverso un'innovativa piattaforma per una navigazione semplifcata. Il controllo del VD 56 avviene da un’unica consolle che include due display da 16 pollici da cui è possibile coordinare l’intera domotica della barca. Tra le molteplici funzionalità disponibili, gestibili dal centro di comando: la programmazione dell’accensione delle luci, dell’impianto audio e del condizionatore. Il risultato: una totale pulizia e razionalità della plancia, dove gli unici tasti azionabili dal display sono digitali, per una navigazione in totale sicurezza e nel massimo comfort. 

Motorizzazione Volvo IPS: sul VD 56 è realtà 
Innovazione significa seguire l'evoluzione del mercato per offrire sempre il meglio agli armatori VanDutch. Per questo motivo il VD 56 è il primo modello della gamma a proporre la motorizzazione Volvo IPS con l’obietivo di aumentare ancora di più le prestazioni, riducendo al contempo i consumi e di conseguenza le emissioni. Ma i vantaggi non sono finiti: questa motorizzazione consente anche una maggiore facilità di utilizzo e una più semplice manovrabilità dell’imbarcazione. Il VD 56 prevede nella sua confgurazione standard due IPS da 800 oppure come optional due IPS da 950. 

Interni con duplice layout: open space o privacy garantita 
Gli interni del VD 56 presentano un duplice layout che incontra le esigenze di diversi armatori. Il layout “lounge” permette di vivere l’imbarcazione come un ampio open space dove a prua trova spazio un divano a U con tavolo centrale. A poppa, sulla murata di sinistra, trova spazio una cucina lineare dotata di tutte le comodità contrapposta a un divano a L. Dedicata invece a chi predilige maggiore privacy, la versione “sleep” permette di avere a prua una vera e propria cabina armatoriale dotata di letto matrimoniale. Questo secondo layout ripropone nella pare più poppiera degli interni la disposizione con divano a L e cucina lineare, con la possibilità di aggiungere una seconda cabina con un letto singolo. 

VD 56, infnite possibilità di personalizzazione 
Ogni armatore naviga con un VanDutch unico. Anche il VD 56, come gli altri modelli della gamma, è personalizzabile per mettere un accento di esclusività sopra ogni dettaglio. È infatti disponibile un’ampia gamma di tessuti e colori per dare una nota custom alle cuscinerie di bordo, ma anche una proposta infinita di cromìe, per donare una personalità speciale alla verniciatura dello scafo.

PREVIOS POST
Confermata sospensione del dazio sugli yacht USA per la Francia
NEXT POST
21a edizione dell'Argentario Sailing Week torna a Porto Santo Stefano