Pardo Endurance 72

Pardo Endurance 72

Pardo Yachts amplia la sua gamma Endurance con il nuovo Endurance 72

Barca a motore

22/01/2023 - 20:23

L’edizione 2023 del Boot di Düsseldorf segna la presentazione mondiale del Pardo Endurance 72, che amplia con un secondo modello la gamma Endurance. Il nuovo progetto segue la stessa filosofia del suo predecessore Endurance 60 concentrandosi su un design pensato per lunghe navigazioni a regime eco-speed e prestazioni esaltanti, senza per questo compromettere sicurezza e bassi consumi di carburante. Il risultato è uno yacht costruito attorno alle esigenze dei singoli armatori per vivere lunghi periodi nel massimo comfort, sia in modalità dislocante che planante, sfruttando al massimo lo spazio disponibile a bordo. 

Concepito per la navigazione a lungo raggio e grazie all’attento controllo dell’intera filiera produttiva, il nuovo Endurance 72 è stato sviluppato per offrire comfort ed eleganza a bordo, facilità d’uso e affidabilità nel tempo. Un’efficace insonorizzazione, per esempio, si traduce in una navigazione notturna tranquilla e silenziosa. 

EFFICIENZA DELLO SCAFO E BASSI CONSUMI DI CARBURANTE

Un’analisi approfondita della fluidodinamica computazionale (Computational Fluid Dynamics, CFD) ha portato a una forma dello scafo ottimizzata per le propulsioni IPS a garanzia di manovrabilità, sicurezza, comfort e consumi di carburante ridotti. Inoltre, le trasmissioni IPS grazie al joystick assicurano un perfetto controllo nelle operazioni di ormeggio e nelle manovre, anche con equipaggio ridotto. 

La carena, detta “warped”, ha un angolo di deadrise che si riduce progressivamente da prua a poppa a garanzia di una maggiore stabilità dinamica in planata con mare formato. Il baricentro relativamente avanzato, in combinazione con una linea di chiglia che sale verso poppa a partire dal primo terzo della linea di chiglia, contribuisce a ridurre la quantità di energia dissipata in scia nella navigazione in dislocamento, nonché la potenza necessaria per superare la fase di passaggio alla planata.

Le tre motorizzazioni disponibili (2 x Volvo Penta D13 IPS 1050 come standard, IPS 1200 o IPS 1350 optional) possono essere facilmente installate nel vano motore senza alcuna modifica. Inoltre, la sala macchine è già predisposta per l’adozione di un motore ibrido.

Endurance 72 introduce un nuovo parametro: l’eco-speed, definita la velocità alla quale si ottengono minori consumi, nonché un assetto ottimale per un miglior comfort a bordo e la massima efficienza nelle prestazioni. Nello specifico caso di IPS 1350, la soluzione che garantisce la migliore efficienza nei consumi, il regime di eco-velocità si ottiene intorno ai 12 nodi. Con un capiente serbatoio carburante da 6000 litri e le IPS 1350, l’Endurance 72 a 12 nodi consuma 80 l/h con un’autonomia di 72 ore/900 nm.

Pardo Endurance 72

FAMILY FEELING

Design, stile e vivibilità, sia all’interno che all’esterno, sono al centro del progetto. Il family feeling Pardo è evidente nelle originali linee di prua così come nel ponte walkaround e nella zona di poppa. L’area del pozzetto, dotata di due terrazze laterali abbattibili per creare un’enorme zona chill-out affacciata sull’acqua, offre oltre 40 mq di spazio abitativo con plancetta abbattibile. Un sistema di alaggio manuale o automatizzato consente di stivare un tender fino a 4 m nel garage di poppa.

Il flybridge, con 27 mq di spazio esterno, è protetto e ombreggiato da un T-top con tetto a lamelle orientabili, un’altra caratteristica esclusiva della gamma Endurance introdotta con il nuovo Endurance 72. La sovrastruttura a basso profilo, estremamente leggera, non pregiudica la stabilità dello scafo, l’assetto e l’estetica complessiva.

DUE DIVERSI LAYOUT INTERNI

Endurance 72 offre all’armatore la possibilità di scegliere tra due diverse opzioni di layout degli interni: la prima opzione prevede una cucina sul ponte principale con quattro cabine e cinque bagni sottocoperta. Il secondo layout propone invece cucina, tre cabine e quattro bagni tutti posizionati sottocoperta a favore di un maggiore spazio sul ponte principale.

Il layout standard prevede quindi la cucina posizionata a poppa del ponte principale per servire agevolmente gli spazi esterni. Di fronte alla cucina, la zona pranzo si apre completamente sulla terrazza tramite una porta laterale. A prua, un grande divano con chaise longue e un divano più piccolo compongono la zona lounge/relax per la visione della TV a schermo piatto che si collega anche alla plancia di comando per una visibilità a 270 gradi. Qui, il divano e la seduta del driver sono integrati intorno a una grande cassettiera.

Per la massima privacy, una scala a centro barca conduce al bagno diurno e alle suite armatoriale e VIP, mentre una scala a prua porta direttamente alle altre due cabine a letti gemelli con bagno privato.

L’alternativa è costituita dalla soluzione con la cucina sul ponte inferiore, una Country Kitchen che è la vera novità nata dalla collaborazione con BURDISSOCAPPONI Yachts&Design. Questo innovativo layout prevede una cucina con tavolo per la colazione in stile americano sottocoperta, con accesso diretto alla zona equipaggio. Questa particolare disposizione toglie la cucina dal cuore della barca e la trasforma in un elemento di servizio, fornendo ulteriore spazio al già ampio ponte principale e consentendo l’allestimento con mobili freestanding. L’introduzione della cucina country è un nuovo concetto soprattutto per il mercato europeo, solitamente proposto su yacht più grandi. Inoltre, la rimozione della cucina dal ponte principale consente l’allestimento a sinistra di una porta che si apre sulle terrazze esterne e il bar d’angolo fornisce un ulteriore collegamento tra le aree interne ed esterne.

NUOVO CONCETTO DI DESIGN DEGLI INTERNI

Per il design degli interni dell’Endurance 72, Pardo Yachts si è affidata alle riconosciute competenze di BURDISSOCAPPONI Yachts&Design, suggellando così una nuova collaborazione. Eleganti impiallacciature in noce grigio con finitura opaca, paratie tappezzate sul ponte inferiore, tessuti tecnici per i cielini, Corian bianco per i piani di lavoro della cucina e resina color sabbia nei bagni, sono alcune delle scelte stilistiche dei nuovi designer.

Anche il design dell’illuminazione è stato rinnovato e migliorato. L’introduzione e la combinazione di led e illuminazione spot nei soffitti fornisce una luminosità più focalizzata dove richiesto. Infine, le finiture nero opaco degli accessori per il bagno, delle maniglie delle porte e degli elementi di illuminazione sottolineano il carattere sportivo ma sofisticato dello yacht. 

Il primo Endurance 72 sarà varato nella primavera del 2024.

advertising
PREVIOS POST
Cantiere del Pardo svela il nuovo Grand Soleil 65
NEXT POST
Primo corso nazionale di specializzazione per Istruttori di vela Para Sailing