Rolex World Sailor of the Year, votiamo per Cate Banti e Ruggi Tita

Rolex World Sailor of the Year, votiamo per Cate Banti e Ruggi Tita

Rolex World Sailor of the Year, votiamo per Cate Banti e Ruggi Tita

Sport

02/10/2022 - 13:03
advertising

Votiamo online per i campioni olimpici, mondiali ed europei Ruggero Tita e Caterina Banti nominati per il prestigioso Rolex World Sailor of the Year Award

Gli italiani Caterina Banti e Ruggero Tita, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo 2020, campioni mondiali ed europei in carica nel catamarano misto Nacra 17, sono stati nominati nella “shortlist” dei prestigiosi World Sailing Awards 2022, che la Federvela Mondiale consegna ogni anno dal 1994, rispettivamente come miglior velista donna e miglior velista uomo. I Rolex World Sailor of the Year Award sono riconosciuti come il più alto premio che un atleta della vela possa ricevere per i suoi risultati e quest’anno saranno consegnati ad Abu Dhabi, in occasione della World Sailing Annual Conference, martedì 25 ottobre.

Caterina Banti e Ruggero Tita sono stati nominati assieme ad altri sette atleti - campioni del mondo, medaglie olimpiche e detentori di record mondiali. La coppia mista del catamarano olimpico in questa speciale occasione compete separatamente, infatti ognuno è candidato individualmente nella sua categoria in base al genere. In passato la leggenda vivente della vela, Santiago Lange, nel discorso alla consegna del premio, nel 2016, aveva sottolineato come questo spettasse di diritto anche alla sua prodiera, Cecilia Carranza, con la quale aveva vinto l’oro ai Giochi di Rio.

Come sempre, i vincitori avranno il loro nome inciso accanto a quello dei loro predecessori sull'iconico trofeo in marmo e argento raffigurante il globo, coronato da cinque spinnaker d'argento che rappresentano i continenti. L’Italia ha già vinto due volte in passato, con Alessandra Sensini nel 2008 e con Marco Gradoni nel 2019.

advertising
PREVIOS POST
Porto di Alghero a Genova e Monaco, grande riscontro
NEXT POST
Regata del Conero, la 23° edizione va ad Orlanda