Acqua Fonteviva e Federazione Italiana Vela: In acqua verso Tokyo

Acqua Fonteviva e Federazione Italiana Vela: In acqua verso Tokyo

Acqua Fonteviva e Federazione Italiana Vela: In acqua verso Tokyo

Sport

07/12/2020 - 11:35
advertising

Acqua Fonteviva accompagnerà la Squadra Nazionale FIV nel percorso che la porterà alle Olimpiadi di Tokyo 2021 e sarà fornitore ufficiale della Federazione Italiana Vela.
L'accordo è stato siglato a Genova dal Presidente FIV, Francesco Ettorre, e il Presidente di EVAM Spa, Lorenzo Porzano: oltre alla fornitura di acqua ad atleti e tecnici per la propria attività, FIV e l'azienda toscana saranno impegnate nella promozione di valori condivisi quali la difesa dell'ambiente, la salvaguardia del territorio e la tutela delle persone.
Inoltre, saranno previste agevolazioni per i Circoli che vorranno dissetarsi con la prestigiosa acqua delle Alpi Apuane.

Acqua Fonteviva e Federazione Italiana Vela: In acqua verso Tokyo
Acqua Fonteviva e Federazione Italiana Vela: In acqua verso Tokyo

Dichiarazioni Lorenzo Porzano:
"Siamo molto onorati di entrare a far parte della grande famiglia della Federazione Italiana Vela che condivide con noi la tutela dell'acqua e il rispetto dell'ambiente. La strada per Tokyo è ancora lunga, ma sin da ora faccio il mio in bocca al lupo alla Squadra...Fonteviva tiferà per i velisti impegnati a Tokyo.
Fonteviva: l'acqua dei campioni!"

Dichiarazioni Francesco Ettorre:
 "In un momento delicato come quello attuale, poter contare su nuovi sponsor che portano entusiasmo e voglia di crescere è fondamentale. Con il presidente EVAM Lorenzo Porzano è stato praticamente immediato trovare punti in comune per far nascere questa sinergia che ci permetterà di camminare insieme fino alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Il rispetto per l'ambiente e la tutela di uno dei beni più preziosi per l'umanità, l'acqua, sono principi per i quali la Vela ha sempre dimostrato una spiccata sensibilità."
 
 

advertising
PREVIOS POST
Bottino pieno oggi alla Regata Nazionale Multiclasse Hobie 2020
NEXT POST
Crowdfunding DeepSpeed: raccolti oltre 400 mila euro in 24 ore