Carlo Rolandi

Carlo Rolandi

La sala conferenze dell’Accademia dell’Alto Mare porterà il nome Rolandi

Sport

22/11/2022 - 09:39
advertising

Quello di Carlo Rolandi è un nome particolarmente caro agli appassionati di vela e agli sportivi in generale.

E’ il nome di un campione e di una icona della vela internazionale, con i suoi cinque titoli di campione d’Italia, un  titolo di campione di Francia ed uno di Germania, tutti conquistati sulla classe Star, la regina delle barche a vela.

Nel suo palmares ci sono, inoltre, due titoli di campione d’Europa, nel 1959 e nel 1965, e ha anche vinto, unico al mondo, per ben cinque volte, la Coppa Tito Nordio (una delle regate più importanti d’Europa).

E’ stato uno dei pochi atleti ad aver partecipato per ben cinque volte alle olimpiadi (Torquay, Melbourne, Napoli, Tokio, Acapulco) da atleta e quattro volte da dirigente.

Per due quadrienni ha ricoperto il ruolo di presidente della Federazione Italiana Vela, al termine dei quali è stato acclamato Presidente Onorario della FIV. Per 16 anni, è stato nel Consiglio Direttivo dell’IYRU (Federazione Mondiale della Vela, oggi World Sailing) nonché giudice internazionale tra i più apprezzati, tanto che gli è stato assegnato il premio Beppe Croce quale miglior dirigente sportivo internazionale (1997), un premio che, sino ad oggi, è stato assegnato solo a due italiani. Ha ricevuto la Medaglia d’Oro IYRU, la Medaglia d’Argento CONI al Valore Atletico e la Stella d’Oro CONI al Merito Sportivo (1984).

Insomma, la Lega Navale di Napoli e la Marina Militare Italiana, non avrebbero potuto trovare un nome più prestigioso a cui dedicare la sala conferenza dell’Accademia dell’Alto Mare, il centro culturale dedicato alla salvaguardia delle tradizioni marinare nato proprio dalla sinergia delle due Istituzioni.

Giovedì 24 novembre,  alle ore 11.30, ci sarà la cerimonia di intitolazione della sala, situata all’interno della sede della Lega Navale di Napoli, al Molosiglio.

Vi parteciperanno il vicepresidente della Federazione Italiana Vela, Giuseppe D'Amico e il presidente della Lega Navale Italiana, l’Ammiraglio di Squadra Donato Marzano, il Comandante Logistico della Marina, Ammiraglio Giuseppe Abbamonte, il Direttore Marittimo della Campania, Ammiraglio Pietro Vella, l’Assessore allo Sport del Comune di Napoli, dott.ssa Emanuela Ferrante,  il Presidente Regionale del CONI dott Segio Roncelli, i Presidenti dei Circoli Nautici napoletani.

Il Presidente della Federazione Italiana Vela, Francesco Ettorre, impossibilitato a partecipare per impegni pregressi, non ha voluto, comunque, far mancare il suo sostegno all’iniziativa, inviando una lettera che verrà letta durante la cerimonia di intitolazione.

advertising
PREVIOS POST
Mangusta 50metri Oceano, motoryacht tripudio di socialità
NEXT POST
Lo Spagnolo Nico Martinez vince il Mirabaud Yacht Racing Image 2022