Mangusta 50metri Oceano, motoryacht tripudio di socialità

Yacht Design

22/11/2022 - 09:00
advertising

Mangusta 50metri Oceano è stata una delle stelle del firmamento dello yachting che ha brillato di più al recente Fort Lauderdale Boat Show, la più importante manifestazione negli Stati Uniti, tanto che si è aggiudicata il prestigioso premio di “Best of Show”, ovvero la migliore del salone. Ha catturato dell’attenta giuria di esperti per moltissimi atout ma soprattutto per i suoi voluminosi spazi e per la loro connessione con gli interni e per quella meravigliosa beach area con tre terrazze a pelo d’acqua.

Insomma i 50 metri di questo secondo esemplare di Mangusta Oceano costruito da Overmarine si sono fatti notare tutti, con l’orgoglio del team che l’ha progettata e del cantiere. Maverick, questo il nome della numero 2 di una linea che sta riscuotendo successo: altre tre unità sono in costruzione, per un totale quindi di cinque unità, tutte vendute.

“Maverick è particolarmente significativa perché è la prima imbarcazione dislocante di 50m Mangusta che arriva oltreoceano”, dice Stefano Arlunno, Presidente di Mangusta Americas, “e ulteriori navi dislocanti del gruppo sono state acquistate dal mercato americano, così nei prossimi anni negli States la flotta Mangusta, con le sue varie tipologie di prodotto, sarà particolarmente folta”.

Frutto dell’eccellente collaborazione fra l’Ufficio Engineering del Cantiere, l’Ingegner Ausonio di P.L.A.N.A. Design che ne ha curato l’architettura navale, e Alberto Mancini che ha realizzato il design sia di esterni sia di interni, Mangusta 50 metri è una nave dislocante con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, forte e sicura, insomma perfetta per lunghe crociere. Ma soprattutto ideale per quegli armatori che amano navigare a lungo, che desiderano la privacy ma che al contempo desiderano condividere tanti spazi sociali con i loro ospiti.

Mangusta Oceano 50m Maverick, main salon

L’armatore di Maverick già possedeva un Mangusta e ha voluto una barca di dimensioni maggiori che replicasse molti elementi e degli atout presenti sull’unità precedente. Per esempio ha desiderato che ogni cabina evocasse i suoi luoghi di vacanza prediletta. “Mangusta Oceano è una linea concepita per poter offrire all’armatore un’esclusiva esperienza di bordo qualunque sia la destinazione da raggiungere, per vivere il mare da nuove prospettive con stile ed eleganza in assoluto comfort, ottimizzando al meglio gli spazi esterni ed interni della nave”, precisa Maurizio Balducci, CEO di Overmarine. Inoltre, grazie a due MTU 12V 2000 M86 da 1700 hp può raggiungere una velocità massima di 16 nodi e avere un’estesa autonomia, transoceanica, di 4500 miglia nautiche a una velocità di crociera di 11 nodi.

Mangusta Oceano 50m Maverick, upperdeck salon

In effetti il Mangusta Oceano 50 è un inno al piacere della vacanza e della scoperta di luoghi che con i loro diversi panorami entrano e diventano parte dello yacht: ampie finestrature a tutta altezza, alcune delle quali apribili, creano un’assoluta continuità tra in e out. Non solo, le vetrate all’esterno contribuiscono a definire il carattere sportivo dello yacht, sviluppando piacevoli linee continue e creando quell’alternanza di chiari e scuri che danno slancio al design esterno. Grande attenzione è stata posta ai particolari con potenze e tagli che evocano un retaggio dal car design, parte del Dna progettuale di Alberto Mancini e particolarmente apprezzato dal cantiere toscano.

Interessante lo schema compositivo dei tre ponti: upper e sundeck visti dall’alto formano due mezzi esagoni sovrapposti che creano angoli conviviali molto intimi oltre a dare maggior movimento e originalità al progetto. Entrambi i ponti hanno una loro attribuzione particolare: a prua dell’upper c’è un’enorme zona sole con divaneria e infinity pool realizzata custom su richiesta del cliente, una “double island” in cui immergersi completamente, dove l’acqua circonda la zona prendisole a cui si accede tramite scalini in teak.

Richiesta del cliente, la piscina a prua è la più grande mai costruita dal cantiere. Una seconda è stata realizzata sul sundeck, grande area di 104 mq allestito con consolle DJ e barbecue oltre a un tavolo per 10 ospiti e un angolo intimo con divani.

Mangusta Oceano 50m Maverick, upper deck

Impressionante la beach area con le tre terrazze che si sviluppano a pelo d’acqua per un contatto diretto con il mare. Tutte le zone esterne sono arredate elegantemente con pouf, sedie e lettini prendisole di Paola Lenti, cuscini in pregiato tessuto Dedar contribuiscono al décor dell’arredo, che bene si uniscono alle essenze di teak e all’acero del calpestio e dei particolari del mobilio.

 

Negli interni domina la luce e il contatto con i diversi paesaggi che la bellezza della navigazione regala. A partire dal salone che ha uno schema classico ma estremamente raffinato con suggestioni riprese dall’home design. A tale fine concorrono un grande divano e coffee table di Poltrona Frau e zona dining con tavolo ovale e sedie di Minotti.

Mangusta Oceano 50m Maverick, main salon dining area

Lampade di Eichholtz aiutano a creare magiche atmosfere serali. La pallette cromatica, come in una villa al mare, ruota intorno ai toni chiari e pacati dei bianchi e dei beige con un’equilibrata alternanza di laccature, marmi Calacatta e Marquiinia e dettagli in pelle di Leather Marine. Il tema della morbidezza internamente è evidente nelle stondature dei mobili, delle luci e degli angoli e ben si armonizza con le linee più mascoline degli esterni. Nella selezione dei materiali pregiati oltre a una vasta selezione di tessuti Rubelli e Dedar si insinuano vetri e specchi che magnificano i colori del mare portando le sue magiche riflessioni all’interno; strip led sottolineano particolari dando contemporaneità di stile allo schema architettonico.

 

Mangusta Oceano 50m Maverick, lowerdeck VIP cabin

Per l’accoglienza e il riposo degli ospiti, a bordo di Maverick le cabine in totale sono sei. Vi sono quattro cabine sul lower deck, denominate a seconda delle diverse località amate dagli armatori (Mikonos, Bahamas, Saint Barth ecc.) naturalmente decorate con colori e suggestioni che provengono dai luoghi evocati. Vi è poi una Vip a cui si accede tramite una scala che parte dal main saloon (altre configurazioni di layout sono a disposizione, per esempio nel numero uno la Vip è una palestra).

Mangusta Oceano 50m Maverick, owner suite

Spettacolare la suite armatoriale sul main deck, dotata di un esclusivo balcony totalmente automatico, che l’armatore può gestire in totale autonomia, di angolo office con scrivania e di un letto centrale con un caminetto a butano che “riscalda” con magiche atmosfere la zona notte (particolare che il cliente ha voluto riprendere dalla prima unità).

Mangusta Oceano 50m Maverick, owner suite bathroom

Ma lo stupore non si arresta qui: il bagno padronale dispone di una grande doccia centrale con skylight vetrato che mostra l’acqua della piscina sovrastante, ma il cui vetro che può essere oscurato all’occorrenza, e una cabina armadio enorme e luminosissima, ha una magnifica finestra con affaccio sull’esterno. Affinché il mare sia sempre lì, a portata di vista e parte della vita di bordo.

Désirée Sormani

Mangusta Oceano 50m Maverick, sundeck

advertising
PREVIOS POST
Ecoracer Sailing Series, il primo circuito grand prix sostenibile al mondo
NEXT POST
La sala conferenze dell’Accademia dell’Alto Mare porterà il nome Rolandi