303 bambini in immersione con i Palombari della Marina Militare

303 bambini in immersione con i Palombari della Marina Militare

Istituzioni

05/11/2018 - 16:39
advertising

Sabato 3 novembre a La Spezia, in occasione delle celebrazioni della Giornata dell’Unità d’Italia e delle Forze Armate, gli istruttori specialisti del Comando Subacquei e Incursori (COMSUBIN) della Marina Militare si sono immersi con bambini e ragazzi dai 4 anni in su, primi passi verso la scoperta della bellezza del mondo sottomarino.

L’attività rientra tra quelle denominate duali-complementari che il reparto della Marina Militare svolge a favore della collettività.

COMSUBIN è il Raggruppamento Subacquei e Incursori "Teseo Tesei" (COMSUBIN)

Il  Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina Militare - costituito il 15 febbraio 1960 nella sua organizzazione attuale, per volontà dell'ammiraglio Gino Birindelli (Medaglia d'Oro al Valor Militare per l'operazione BG2 condotta con i mezzi di assalto della durante la 2° guerra mondiale) - è intitolato alla memoria del maggiore del Genio Navale Teseo Tesei, anch'egli Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria.

Oggi Comsubin è retto da un Ufficiale Ammiraglio dal quale dipendono:

    il Gruppo Operativo Incursori (G.O.I.), che costituisce l'unico reparto di Forze Speciali della Marina Militare erede degli uomini dei Mezzi di Assalto della Marina; 

    il Gruppo Operativo Subacquei (G.O.S.), il reparto alle cui dipendenze sono posti i Palombari, gli operatori subacquei con le capacità d'immersione più spinte frutto di una tradizione residente in Marina da oltre 160 anni;

    l'Ufficio Studi, il cuore pulsante dello sviluppo tecnologico dei materiali e mezzi utilizzati dagli uomini dei Gruppi Operativi

    il Gruppo Scuole, suddiviso nelle scuole Subacquei, Incursori e di Medicina Subacquea ed Iperbarica, che oltre a selezionare e formare i nuovi Palombari, Incursori, Medici ed Infermieri, ha il compito di addestrare gli operatori subacquei di tutte le Forze Armate e Corpi di Polizia dello Stato;

    il Gruppo Navale Speciale, alle cui dipendenze sono poste tre Unità Navali (Aneto, Pedretti e Marino) che sono state progettate per fornire il supporto subacqueo al personale dei Gruppi Operativi e delle Scuole di Comsubin;

    il Quartier Generale del Raggruppamento, che assicura i servizi ed il mantenimento dell'efficienza del Comando al fine di consentire ai Gruppi sopra indicati di assolvere alla loro missione.

 

 

advertising
PREVIOS POST
Mini 6.50, un trampolino di lancio per la Vela Oceanica
NEXT POST
Trofeo Jean Bertrand, conclusa la manifestazione allo Yacht Club Sanremo