Marina Militare Nastro Rosa Tour, dopo Brindisi i giochi sono più aperti che mai

Marina Militare Nastro Rosa Tour, dopo Brindisi i giochi sono più aperti che mai

MM Nastro Rosa Tour, dopo Brindisi i giochi sono più aperti che mai

Sport

30/06/2022 - 20:11
advertising

E' a Brindisi che il Marina Militare Nastro Rosa Tour 2022 è entrato nel vivo: le eccellenti prestazioni degli atleti della Marina Militare - Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi nella categoria offshore, dove hanno colto il secondo successo di tappa consecutivo dopo quello di Crotone, Yaris Dell'Omo tra i wingfoil e Sofia Caputo tra i Waszp - hanno infatti eroso punti alla fuga solitaria di Team IREN, che ha visto il suo vantaggio sui rappresentanti della Forza Armata, balzata al secondo posto ai danni di Team Mexedia, passare da diciotto a quattro punti.

Una situazione che, in virtù delle tre frazioni da portare a termine, lascia aperto il campo a ogni possibile risultato e non esclude dalla corsa per il successo overall nella manifestazione organizzata da Difesa Servizi S.p.A. in collaborazione con SSI Events e Marina Militare, il citato Team Mexedia, attardato rispetto al battistrada di sedici punti, gap che non è cambiato rispetto a quello maturato a Crotone.

Dalla quarta posizione in poi, occupata da IES Algeco con The Ocean Race e Team ENIT nella scia, il distacco inizia ad apparire alquanto importante (25 punti) ma si sa che la vela è lo sport dei grandi colpi di scena.

E' con questa situazione di classifica che la manifestazione ha salutato Brindisi, dove il pubblico ha celebrato gli atleti in occasione di due premiazioni, partecipate anche da importanti cariche istituzionali, come il Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi, il Consigliere Regionale Maurizio Bruno, l'Assessore allo Sport del Comune di Brindisi Oreste Pinto, l'Assessore al Turismo del Comune di Brindisi Emma Taveri, il Comandante della Stazione Navale di Brindisi Antonio Rossetti e l'Ammiraglio Valentino Rinaldi, presente in rappresentanza dello Stato Maggiore della Marina Militare.

Proprio l'Ammiraglio Rinaldi, comandante della Terza Divisione Navale, nel corso del suo intervento ha sottolineato come: "Il legame tra la Marina Militare e il mondo della vela sia inscindibile e profondere la cultura della navigazione a vela sia da sempre uno dei pilastri fondamentali della nostra Forza Armata. Il Marina Militare Nastro Rosa Tour fonde le esperienze, i valori e le tradizioni marinaresche con le moderne tecnologie al servizio dello sport, ovvero il vincente binomio tradizione-innovazione che caratterizza la Marina Militare nel suo complesso. A portare in regata la bandiera e i colori della Marina Militare e a vincere nella tappa Crotone-Brindisi sono stati gli atleti Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi e per di più a bordo di una barca battezzata San Marco. E' questo motivo di particolare orgoglio per la Forza Armata, in quanto la vela e lo sport in generale rappresentano un'indispensabile scuola di vita nella formazione del Marinaio".

Salutata Brindisi la carovana del Marina Militare Nastro Rosa Tour ha fatto rotta verso nord, alla volta di Vieste, seconda sede di tappa pugliese del Giro dell'Italia a Vela 2022, dove le attività sportive inizieranno nel corso della giornata di domani. Sempre domani, ma in tarda serata, gli Ufficiali di Regata inizieranno ad attendere l'arrivo della flotta offshore (10 Beneteau Figaro 3) che lascerà Brindisi nella prima mattinata dell'1 luglio.

advertising
PREVIOS POST
Mondiale Optimist di Bodrum Missione: flotta gold
NEXT POST
Concluso con successo a Porto Cervo il Mondiale ORC di vela d’altura