Il presidente e il sindaco dell'ANMI di Porto Santo Stefano

Il presidente e il sindaco dell'ANMI visita a Artemare Club

Servizio

21/12/2021 - 19:59
guidi
guidi

Nei giorni scorsi il presidente Efisio Aramini e il sindaco Alessandro Solari dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia di Porto Santo Stefano hanno fatto visita a Artemare Club nella sede di Porto Santo Stefano ricevuti dal suo presidente. Felice incontro tra colleghi con un passato nella Marina Militare, comandante Daniele Busetto è capitano di Fregata, Aramini primo maresciallo luogotenente e Solari  ha prestato servizio di leva nella Guardia Costiera, con visita della mostra "Vele d'inverno all'Argentario" di Susanna Marina  apprezzata particolarmente dal presidente dell'ANMI di PSS perché attivo velista nei campionati invernali e non solo.

Il gruppo ANMI di Porto Santo Stefano ha 45 anni, è nato nel 1987 ed è  intitolato a Nicola Bausani, marinaio pluridecorato perito con il sommergibile Flutto che in base alle notizie fornite dagli Alleati nel dopoguerra fu affondato tra l'11 e il 13 luglio del 1943 al largo di Catania dalle motosiluranti britanniche MTB 640, MTB 651 e MTB 670. La prima sede è stata alla Pilarella nel locale del Bar Grottino e  dal 1988 al 2012 nello stabile dell'ex asilo Cuniberti dove' e' rimasta l'ancora monumento. Attualmente la sede provvisoria è in un locale in una delle scale di accesso del Corso antico del paese, a parere di Artemare Club non dignitosa e sufficiente per i tanti 67 soci frequantatori e  per il prestigio riconosciuto anche con il monumento a Porto Santo Stefano che ricorda a tutti  i Caduti del mare collocato nel lungomare Giugiaro davanti all'Acquario e al balcone della sede di Artemare Club, realizzato nel 1999 dallo scultore Egidio Ambrosetti composto con una  monumentale scultura bronzea di delfino che aiuta il marinaio naufrago a rilalire in superficie.

L'Associazione nazionale marinai d'Italia - ANMI) è un sodalizio di ex combattenti, ex militari della Marina Militare e di semplici cittadini, diffusa su tutto il territorio nazionale con sezioni anche all'estero. La sede nazionale si trova a Roma nello stabile della Marina Militare "Riccardo Grazioli Lante della Rovere" l'associazione è stata riconosciuta con decreto del capo del Governo del 19 maggio 1943, è posta sotto la tutela del Ministero della Difesa e conta 456 sedi in diverse città d'Italia alle quali vanno ad aggiungersi altre 16 presenti in Australia, Brasile, Canada, Germania e Stati Uniti d'America. L'associazione fa inoltre parte del Consiglio nazionale permanente delle associazioni d'arma, denominato Assoarma. Il suo motto è "Marinaio una volta Marinaio per sempre!" tratto da uno dei romanzi più belli di Joseph Conrad.

L'ANMI pubblica mensilmente la rivista Marinai d'Italia dove il comandante Daniele Busetto ha scritto più volte negli anni passati. Da ricordare inoltre l'attività svolta dall'associazione nell'ambito della Confederazione marittima internazionale - CMI, della quale è membro sin dal 1980 la collaborazione  con la STAI - Sail Training Association Italia. Nel 2018 l'ANMI ha ricevuto la Medaglia d'oro al merito di Marina: "Fedele ai più alti valori di devozione alla Patria, in continuità con lo spirito di servizio proprio degli appartenenti alla Marina Militare, l'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, custode delle gloriose tradizioni marinare nazionali, è esemplare portatrice di antichi valori di cui tiene accesa la fiamma anche con encomiabili attività di carattere assistenziale e sociale. Costantemente impegnata a diffondere, soprattutto tra le giovani generazioni, la cultura e la coscienza marinara, in occasione delle commemorazioni per la fine della Grande Guerra ha organizzato numerosi eventi che hanno dato grande enfasi al ruolo svolto dalla Marina Militare ai fini del conseguimento della vittoria finale, contribuendo fattivamente ad accrescere il lustro e il decoro della Forza Armata".

Viva l'ANMI, viva la Marina Militare,  viva l'Italia!

 

PREVIOS POST
AdSP MTCS, resoconto della seduta del Comitato di Gestione
NEXT POST
Mondiali Giovanili di vela in Oman: un oro e un argento per l'Italia