Sea Shepherd a Porto Santo Stefano con il catamarano Conrad

Sea Shepherd a Porto Santo Stefano con il catamarano Conrad

Sea Shepherd a Porto Santo Stefano con il catamarano Conrad

Ecologia

30/08/2022 - 15:27
advertising

È atterrata ospite al molo della Guardia di Finanza al porto del Valle di Porto Santo Stefano la nuova imbarcazione di Sea Shepherd "Conrad", un catamarano di 17 metri capace di avere fino a undici persone di equipaggio e dotato di un gommone fuoribordo a chiglia rigida e a bordo la più potente arma, delle telecamere tra cui una termica ad alta tecnologia, per  illuminare gli occhi del mondo per combattere gli innumerevoli crimini che ancora affliggono il nostro Mare e portare gli occhi della giustizia dove ancora essa non arriva.

Sea Shepherd a Porto Santo Stefano con il catamarano Conrad

Artemare Club è andata a trovarla salutando il comandante Andrea Morello e il suo equipaggio che era in compagnia dell'importante imprenditore nautico santostefanese Vincenzo Mazzeri. Nell'occasione è stato ricordato il bellissimo film "Watson - il pirata che salva gli Oceani" appena proiettato al Festival del Cinema di Mare di Castiglione della Pescaia che racconta la storia di Paul Watson, ambientalista canadese che ha dedicato tutta la sua vita alla difesa dell'ecosistema con particolare attenzione agli abitanti di mari e oceani, originariamente appartenente ai fondatori di Greenpeace ha creato Sea Shepherd che è diventata un movimento con diffusione in numerosi paesi del mondo.

La flotta di Nettuno, così vengono chiamate tutte insieme le unità navali della Sea Shepherd, svolge attività di protezione della fauna marina in tutto il mondo fin dal 1977, qualche anno fa ha fatto sosta a Porto Santo Stefano lo stupendo trimarano "Brigitte Bardot" salutato e documentato dal comandante Daniele Busetto per l'Archivio storico navale dell'Argentario custodito presso la sede di Artemare Club nel Corso antico di Porto Santo Stefano

advertising
PREVIOS POST
Aperte le iscrizioni alla Go to Barcolana da Ravenna - Trofeo Hera
NEXT POST
Vertus Yachts sceglie Tefin e CMD