Shockwave3 Prosecco Doc soccorre Arca SGR alla Regata dei Tre Golfi

Shockwave3 Prosecco Doc soccorre Arca SGR alla Regata dei Tre Golfi

Shockwave3 Prosecco Doc soccorre Arca SGR alla Regata dei Tre Golfi

Sport

13/05/2023 - 19:20
advertising

Grande esempio di fair play nella notte tra venerdì 12 e sabato 13 maggio, durante la Regata dei Tre Golfi, evento sportivo di grande risonanza che si tiene tra Napoli e Sorrento, sponsorizzato da Rolex.

Alle 23.30 circa il maxi Shockwave3 PROSECCO DOC ha prontamente risposto al "Mayday" di Arca SGR, l'altro maxi triestino che era al comando della Regata dei Tre Golfi e che stava imbarcando acqua dopo che per cause ancora imprecisate aveva perso il controllo della chiglia basculante che ha portato il maxi in posizione di sbandamento a oltre 45 gradi.

Shockwave3 PROSECCO DOC informato dell'allarme e compresa la gravità della situazione è stata la prima e l'unica imbarcazione in gara che ha invertito prontamente la rotta per raggiungere e prestare i primi soccorsi agli uomini di Furio Benussi. 

Il Maxi di 90 piedi Shockwave3 PROSECCO DOC, mitica barca di Claudio Demartis, da sempre protagonista del mondo della vela come regatante, general manager e imprenditore,  vede come team manager Riccardo Bonetti insieme ad un equipaggio internazionale e al timone un altro "asso", lo sloveno Mitja Kosmina, regatante, imprenditore e armatore di successo, con grande esperienza nella classe maxi yacht.

Dei veri marinai che nell'emergenza hanno messo davanti a qualsiasi risultato la sicurezza dell'equipaggio avversario in difficoltà.

Claudio Demartis, armatore Shockwave3 PROSECCO DOC

"Per prima cosa sono contento che nessuno si sia fatto male, la seconda ma non meno importante è che sono fiero che l'equipaggio della mia barca si sia prodigato a dare assistenza all'imbarcazione in difficoltà anche a discapito del risultato sportivo ma in pieno spirito marinaro."

Riccardo Bonetti, team manager Shockwave3 PROSECCO DOC

"Stavamo disputando una buona regata sempre nel gruppo dei primi sin dalla partenza. 

Tra le undici e mezzanotte, Arca era nettamente davanti quasi di tre miglia, a un certo punto abbiamo visto che non si muoveva quasi più. Quasi contemporaneamente hanno lanciato il Mayday: senza alcun dubbio abbiamo invertito la rotta per raggiungerli. Abbiamo fatto ciò che è logico e normale in queste situazioni e che il codice della navigazione e il fair play rendono obbligatorio.

Per fortuna il mare era calmo e c'era poco vento, abbiamo potuto avvicinarci al loro scafo, molto inclinato, accertandoci prima di tutto che nessuno dell'equipaggio di Furio Benussi fosse ferito o si fosse fatto male: fatto per noi più importante rispetto a qualsiasi risultato.

Sono molto orgoglioso del nostro equipaggio che ha messo davanti a tutto il buon senso, dando un'importante esempio anche ai più giovani a bordo di Shockwave3 Prosecco DOC."

Luca Giavi, Direttore generale PROSECCO DOC

"PROSECCO DOC è con orgoglio a bordo di questa barca che sostiene per l'assoluta condivisione dei principi e con i quali siamo da anni in sintonia. Cultura, Sport e il nostro brand, per la genuinità oltre che per i valori, sono da sempre alla base della nostra collaborazione e ancora di più oggi questa azione encomiabile da parte della Shockwave3 PROSECCO DOC lo dimostra."

A fianco dell'equipaggio Shockwave3 PROSECCO DOC,  Jaked, brand di activewear e sportswear, dal design italiano, che ha scelto la Shockwave3 PROSECCO DOC per la grande affinità del marchio sportivo, ad alto contenuto tecnico, con l'acqua. In questa circostanza particolare il brand ha condiviso lo sport inteso come stile di vita e fair play sportivo rispetto alla competizione, valori che Jaked ha nel proprio Dna e ai quali tiene in modo particolare. 

PREVIOUS POST
L'atleta del Circolo Surf Torbole Modena argento U21 all'Europeo iQFoil
NEXT POST
Campionato Europeo iQFOiL 2023: domani le medal series con Renna