Conclusa con successo la 21ma edizione dell'Argentario Sailing Week

Conclusa con successo la 21ma edizione dell'Argentario Sailing Week

Conclusa con successo la 21ma edizione dell'Argentario Sailing Week

Sport

19/06/2022 - 19:18
advertising

Sole, vento e mare piatto non hanno deluso le aspettative dei 30 equipaggi, provenienti da 8 nazioni, neanche oggi, ultimo giorno della 21ma edizione dell'Argentario Sailing Week organizzata dallo Yacht Club Santo Stefano e dal Comune di Monte Argentario. Le Regine del Mare, che raccolgono oltre 117 anni di storia della vela,  hanno cosi dato vita a un vero e proprio spettacolo nel golfo dell'Argentario, dove per la prima volta, dopo tre giorni di vento da Ovest ha dominato lo Scirocco con punte d'intensità oltre i 20 nodi.

 I risultati di giornata

I migliori hanno dettato la loro legge e salgono così di diritto sul gradino più alto del podio. I punteggi finali, che almeno in due casi vedono la parità sulla carta nelle classifiche finali (risolta a favore di chi ha realizzato il miglior piazzamento di giornata), sono la miglior prova di un'intensità agonistica e del livello tecnico di alto profilo che ha caratterizzato l'intera flotta. Onore dunque ai vincitori e complimenti a tutti gli equipaggi che hanno contribuito a rendere la 21ma edizione dell'Argentario Sailing Week 2022 un successo.

 

Scud di Patrizio Bertelli con Torben Grael al timone

Nei Vintage Aurici il primo di giornata è di Scud (Patrizio Bertelli) con Torben Grael al timone e Pietro D'Alì alla tattica, con Marga (Marga Yachting Partners) al secondo e Chinook (Paolo Zannoni) al terzo. Nella categoria Classici al primo posto si piazza Il Moro di Venezia I (Massimiliano Ferruzzi) seguito da Ojala II (Susan Carol Holland) e Crivizza (Ariella Cattai - Luigi Rolandi).

Il Moro di Venezia I di Massimiliano Ferruzzi

Nel raggruppamento Vintage Marconi la vittoria di giornata va a Stormy Weather of Cowes (Christopher Spray) con Sumurun (Alain Moatti) al secondo posto e a seguire Varuna of 1939 (Jens Kellingghusen). Nella categoria Spirit of Tradition vince Toi et Moi (Alessandro Maria Rinaldi) seguito da Midva (Davide Besana) e Hanni II (Bjor Heldund) in terza posizione. 

Varuna of 1939 Jens Kellingghusen

 Le classifiche finali

I risultati di giornata hanno determinato i verdetti finali: nei Vintage Aurici Scud (Patrizio Bertelli) si aggiudica il primo posto grazie alla vittoria di giornata con  Marga che sale sul secondo gradino del podio e Chinook  sul terzo. Nella categoria Spirit of Tradition primo posto per Toi et Moi (Alessandro Maria Rinaldi) seguita da Midva  e da Hanni II. Infine nella categoria Classici vince Il Moro di Venezia I (Massimiliano Ferruzzi) con Ojala II in seconda posizione e  Crivizza in terza. Varuna of 1939  (Jens Kellinghusen) vince nella categoria Vintage Marconi seguita da Stormy Weatheroì of Cowes  da Comet.

 In apertura della cerimonia di premiazione Piero Chiozzi, Presidente dello Yacht Club Santo Stefano, dopo aver ringraziato il Sindaco di Monte Argentario Francesco Borghini e l'amministrazione Comunale per il loro impegno concreto nell'organizzazione dell'Argentario Sailing Week, ha sottolineato come: "quest'anno tra concorrenti e organizzazione c'è stata una totale condivisione sul progetto e sugli obiettivi dell'Argentario Sailing Week. Si è così creato uno spirito di squadra unico, grazie al quale a ognuno di noi ha dato il massimo. E se quattro giorni di sole e di vento sono stati la base fondamentale per la realizzazione di un grande evento, l' entusiasmo, la passione e la determinazione di tutti gli attori coinvolti a diverso titolo nell'evento hanno consentito di arrivare al successo finale. L'appuntamento per tutti è dal 14 al 18 giugno del 2023 "

Il Presidente dello YCSS ha poi proseguito ringraziando personalmente e a nome dello YCSS l' Ufficio Circondariale Marittimo, le Forze dell'Ordine per il supporto in mare e a terra, la Regione Toscana, la Provincia di Grosseto, la Marina Militare e l'AIVE che hanno patrocinato la 21ma edizione dell'Argentario Sailing Week.

Chiozzi ha voluto inoltre ricordare il lavoro svolto dal Comitato di Regata sempre puntuale nelle scelte e nelle decisioni,  gli sponsor Engel & Völkers Castiglione della Pescaia (che ha consegnato un premio a Scud di Patrizio Bertelli, come barca più 'anziana' della flotta) e Toscano Collezioni, i partner tecnici Verdissimo, Jacobelli Liquori, Podere 414, il Consorzio LaMMA per le previsioni meteo e la Società Porto Turistico Domiziano spa per gli ormeggi. Il suo pensiero finale è stato dedicato ai Soci e allo staff dello Yacht Club Santo Stefano, anche loro protagonisti di primo piano di questo successo.

 Il Sindaco di Monte Argentario Francesco Borghini, nel suo intervento ha sottolineato come: "l'Argentario Sailing Week è un evento che continuerà ad essere organizzato in futuro, al quale l'amministrazione comunale ha già dato supporto in passato e sul quale ha investito ancor di più quest'anno nel quale, per ragioni contingenti, c'è stata la necessità di un supporto anche economico. Quindi – ha concluso il primo cittadino – noi ci saremo. Speriamo che voi vi siate trovati bene e che vorrete tornare il prossimo anno ancora più numerosi."

 Al termine dei discorsi istituzionali, Marco Poma, direttore sportivo dello YCSS, ha dato il via alla premiazione che si è svolta in un clima di grande festa e di convivialità alla presenza di oltre 300 partecipanti.

 La storia dell'Argentario Sailing Week inizia nel 1992 quando un gruppo di Soci dello YCSS organizza una regata per imbarcazioni classiche denominata Le Vele d'Argento. Con il passare degli anni il numero di imbarcazioni iscritte è andato aumentando e dal 1999 la manifestazione si chiama Argentario Sailing Week.

advertising
PREVIOS POST
J/70 Cup, a Rimini domina White Hawk, vincitore overall e Corinthian
NEXT POST
Quattrogatti vince la terza edizione del Memorial Piero Majolino