Uno degli incontri durante il roadshow

Uno degli incontri durante il roadshow

CMC Marine espande la presenza in Cina e Taiwan

Accessorio

06/09/2019 - 23:43
advertising

L’azienda di Alessandro Cappiello ha organizzato un roadshow a Taiwan per presentare i suoi prodotti al mercato asiatico, dove verranno distribuiti da Ninety Nine, solida società con diversi decenni di esperienza nell’area. L’azienda toscana, inoltre, ha firmato un importante contratto per la fornitura di Stabilis Electra a HeySea, cantiere nautico leader in Cina.

CMC Marine, che da anni sta esplorando e conquistando nuove e strategiche aree geografiche, ha da poco concluso un roadshow a Taiwan, un mercato in cui stanno notevolmente aumentando le richieste di soluzioni personalizzate e di tecnologie all’avanguardia.

Proprio per rispondere a questa richiesta l’azienda pisana ha organizzato una serie di eventi e incontri il 7 e 8 agosto presso il meraviglioso e rinomato Kanshin’s Pier 22 Marina con più di 30 manager dei principali cantieri nautici della zona ─ tra cui Ocean Alexander, Horizon, Asia Harbour, Kashing e Johnson Yachts ─ durante i quali sono stati illustrati i prodotti di ultima generazione ideati da CMC Marine. I rappresentati dell’industria asiatica, da parte loro, hanno spiegato nel dettaglio le principali esigenze dei vari settori invitando il personale CMC Marine a fare visita ai cantieri della regione per discutere insieme le specifiche esigenze tecniche e della loro clientela.
 
Il principale partner di CMC Marine in questa zona sarà Ninety Nine (http://www.jiufang99.com/), società attiva da oltre 40 anni nel settore marittimo e nautico, che si occuperà della distribuzione sia a Taiwan, dove ha sede, che nella Cina continentale.
 
Contestualmente al roadshow, CMC Marine ha anche firmato un importante contratto con il primo costruttore di imbarcazioni nel territorio cinese, HeySea, per la fornitura di Stabilis Electra HS120 per la loro nuova ammiraglia 142', che dovrebbe essere consegnata il prossimo anno.
 
Alessandro Cappiello, CEO di CMC Marine, ha commentato: “Siamo davvero orgogliosi di aver stipulato un accordo con il primo costruttore cinese di yacht e ci auguriamo che sia una partnership di lunga durata, come è avvenuto con tutti i nostri principali clienti europei. Si tratta, per altro, di un importante passo avanti nella ‘conquista’ del territorio asiatico, dove presto saremo in grado di garantire un supporto tecnico adeguato al livello di altri territori”.
 
L’obiettivo dell’azienda pisana è, dunque, essere in grado di offrire un medesimo livello di qualità, sia come produzione che come assistenza, in ogni area mondiale interessata dalla sua espansione.
 

advertising
PREVIOS POST
Coup de Theatre: al Cannes Yachting Festival arriva anche Azimut S8
NEXT POST
Un settembre di fuoco per la flotta continentale Melges 20