M/Y Triumph, uno dei più recenti megayacht varati da Benetti

M/Y Triumph, uno dei più recenti megayacht varati da Benetti

Superyacht

Da Benetti
09/03/2022 - 16:40
mangusta
mangusta

M/Y Triumph, nuovo membro della famiglia Custom, è uno dei più recenti megayacht varati da Benetti. Sviluppato su 65 metri di lunghezza, presenta 5 ponti chiusi più un Sundeck che si estendono in rapporto estremamente bilanciato fra volumi e lunghezza.

L'imbarcazione è costruita su una delle piattaforme di maggior successo di Benetti, offre un'elevata efficienza di carena e garantisce una navigazione silenziosa per viaggiare a lungo raggio nel massimo comfort.

A bordo di Triumph, l'applicazione della tecnologia costruttiva "Box-in-Box" è infatti estesa a quasi tutti gli ambienti e questo, insieme con molte altre soluzioni messe a punto dall'ingegneria del cantiere, garantisce silenziosità e vibrazioni ridotte, una caratteristiche particolarmente apprezzata dalla clientela Benetti.

L'armatore di Triumph, contando su un'autonomia di oltre 4.700 miglia a 12 nodi e con l'intenzione di trascorrere lunghi soggiorni a bordo insieme ai suoi ospiti, ha richiesto estrema attenzione allo sfruttamento di tutte le aree indicando, per ognuna di queste, una precisa funzionalità di utilizzo per garantire un servizio ottimale su ogni ponte. Anche in questo caso, la qualità della piattaforma ha consentito di ottimizzare qualunque spreco di spazio intorno ai vani tecnici, assicurando una maggiore superficie sia alle aree a supporto dell'equipaggio sia alle zone nobili.

Fra le peculiarità più rilevanti, la suite armatoriale di oltre 130 mq con annesso studio/lounge e ampia terrazza esterna privata e la cabina VIP a tutto baglio sul Main Deck, alle quali si aggiungono un generoso e luminoso salone sull'Upper Deck, una palestra con un'enorme vetrata scorrevole a poppa del Bridge Deck, un helipad touch and go e una beach area di oltre 70 mq.

La convivialità è il driver indiscusso del progetto, pensato per accogliere gli ospiti contemporaneamente in quasi tutte le zone di intrattenimento del megayacht.

Le linee esterne, filanti e scolpite, sono opera di Cassetta Yacht Designers, il noto studio italiano che ha saputo dare a questa barca un'eleganza senza tempo, libera dai vincoli delle tendenze attuali.

Partendo dall'alto, il Sundeck è un ponte caratterizzato da una panoramicità totale e allestito con aree lounge e Jacuzzi. Subito sotto, nel Bridge Deck, si incontra la zona veranda/palestra, un ambiente ibrido tra esterno e interno, con un'altezza interna di oltre 2,4 m che lo rende piacevolmente fruibile ed arioso, dotato di aria condizionata e chiuso da una leggerissima vetrata scorrevole.

L'Upper Deck, dalle dimensioni inusuali, ospita all'esterno un'ampia area dining di poppa, completata da un american bar e da un salottino panoramico a prua che, all'occorrenza, può essere usato anche come helipad touch and go.

Triumph ha una poppa sfilata ed elegante che parla molto bene con la posizione e la lunghezza dei ponti sovrastanti, e fa da complemento alla prua lunghissima, in un connubio di proporzioni dall'eleganza lineare.

La carena di Triumph è stata studiata per massimizzare l'efficienza e ridurre i consumi, oltre a garantire un ottimo comportamento durante la navigazione, stabilità e grande facilità di manovra.

Triumph vanta una distribuzione degli spazi ideale: due garage capienti a prua, una zona crew e una zona ospiti separate, seppur direttamente collegate, con percorsi sia orizzontali sia verticali, e un under-lower deck al servizio dell'imbarcazione. Sviluppato per offrire il massimo, a livello di spazi tecnici e storage, Triumph è l'ideale per confortevoli crociere di lungo periodo.

A gestire la parte relativa al layout, ai materiali, all'arredo e alle loose furniture è stato l'ufficio stile Benetti che ha lavorato in stretta collaborazione con il cliente. Lo studio Green & Mingarelli Design, scelto direttamente dall'armatore, ha gestito l'aspetto decorativo. Il risultato è uno yacht unico, caratterizzato da uno stile che unisce l'etnico al lusso, ricorrendo a materiali esclusivi come vetri di Lalique, marmi, pellicce, insieme ad elementi di green design.

I tavoli da pranzo interni ed esterni sono stati progettati su misura appositamente per Triumph.

I mobili esterni sono tutti realizzati in acciaio inossidabile con una speciale fune cordata che dona un effetto elegante, in sintonia con lo stile moderno dello yacht.

I designer, seguendo l'input dell'armatore, si sono lasciati ispirare da uno stile contemporaneo e cosmopolita, slegato da riferimenti geografici precisi e che sceglie materiali raffinati come i marmi crema Marfil, Statuario e Amani. Particolari sono anche le moquette, in seta e lana, realizzate attraverso una lavorazione che prevede una tessitura a telaio con un disegno ispirato a tessuti orientali raffiguranti i decori geometrici della sabbia delle dune del deserto o dei fondali marini.

 Il layout degli interni prevede una divisione degli spazi sul Main Deck che rimanda alla tradizione, con un ampio salone seguito dalla zona dining interna che si trasforma in area cinema.

 Merita una menzione anche il light décor, studiato con attenzione per dare risalto alle opere d'arte che il cliente ha scelto di esporre a bordo: Triumph ospita una galleria di fotografie di artisti noti sul panorama internazionale, organizzate in una sorta di percorso museale che richiama una galleria d'arte professionale.

L'armatore è infatti un appassionato collezionista, amante – tra l'altro – delle motociclette Triumph, di cui ha voluto un esemplare come elemento di decoro sull'Upper Deck.

PREVIOS POST
Seatec, Marine e Yare: partnership per le prossime edizioni
NEXT POST
Genova Sailing Week, torna dal 25 al 27 marzo la seconda edizione