Grand Soleil 40

Il nuovo Grand Soleil 40, stile, eleganza, ergonomia e sicurezza

Barca a vela

09/03/2022 - 14:28
beneteau
beneteau

Il nuovo Grand Soleil 40 ha tutte le carte in regola per replicare il grande successo del GS 44 vincitore dell’ultimo Mondiale ORC, mantenendo inalterato il family feeling della gamma tra stile, eleganza, ergonomia e sicurezza. Una barca veloce e reattiva che nelle prestazioni declina la sua marcata personalità sportiva. Grand Soleil 40 sarà presentato in un’esclusiva anteprima mondiale durante il Cannes Yachting Festival 2022.

Le linee di carena sono un’evoluzione dei concetti studiati per il GS 44, dando la massima attenzione al bilanciamento dei volumi all’aumentare dello sbandamento. Le entrate di prua rimangono molto sottili per mantenere buone prestazioni con poco vento e assicurare un passaggio dolce sull’onda. Come sul GS 44, si è posta molta importanza sul posizionamento decisamente arretrato dell’albero mettendo in condizione Nauta Design di sviluppare un layout innovativo e ottenendo un beneficio sia sulle prestazioni sia sul comfort.

Le prestazioni, quelle vincenti, sono sempre a portata di mano sul nuovo GS 40. Il piano di coperta della versione Performance, prevede di serie 4 winch: due in tuga e due accanto alle timonerie. Il fiocco autovirante, ancora una volta di serie, è dotato di rotaia recessata, mentre il punto di scotta randa alla tedesca è fisso in pozzetto. Una barca facile da utilizzare, lussuosa e allo stesso tempo competitiva e performante.

La versione Race amplifica le potenzialità competitive di una barca già orientata alle performance. È infatti prevista un’ottimizzazione del piano di coperta per gestire al meglio le manovre che comprende: 6 winches, bompresso lungo, paterazzo idraulico, rotaie del fiocco in posizione trasversale e il trasto della randa recessato. Anche il pescaggio standard è progettato già in ottica racing (IRC) con una lunghezza di 2,4 metri, lama in ghisa e siluro in piombo. Ma il GS 40 prevede altre due opzioni: la prima (2,1 metri) realizzata a controllo numerico e ottimizzata per le competizioni ORC, la seconda a basso pescaggio di soli 1,85 metri. In entrambe le versioni la spiaggetta di poppa si apre con comando elettrico ed è dotata di scaletta per la risalita dall’acqua.

Grand Soleil 40

Scendendo sottocoperta si respira una boccata di lussuosa freschezza, sempre funzionale nei suoi dettagli. Interni ampi, pratici, efficienti sia per un utilizzo crocieristico sia per spostarsi con agilità durante le regate. Gli spazi sono stati ottimizzati anche per massimizzare l’abitabilità tra la zona living e quella food. Relax e comfort per l’armatore e i suoi ospiti durante le crociere incontrano infatti le esigenze della regata.

Nella versione Standard troviamo tre cabine e un bagno, più un vano tecnico dedicato allo stivaggio dell’equipaggiamento da regata. La versione Optional prevede invece tre cabine e due bagni.

Grand Soleil 40
PREVIOS POST
Gulf Craft, celebrazioni per il 40° anniversario al DIBS
NEXT POST
Seatec, Marine e Yare: partnership per le prossime edizioni