The Italian Sea Group procede a vele spiegate al rilancio di Perini Navi

The Italian Sea Group: procede a vele spiegate al rilancio di Perini Navi

Superyacht

21/04/2022 - 14:11
mangusta
mangusta

The Italian Sea Group, operatore globale della nautica di lusso, conferma la ripresa operativa dei siti produttivi di Viareggio e La Spezia in tempi record e il nuovo piano di produzione Perini Navi.

La geografia industriale disegnata da Giovanni Costantino, Founder e CEO di The Italian Sea Group, prevede che i cantieri di Viareggio continuino ad essere dedicati alla realizzazione delle navi a vela fino a 60 metri, mentre le dimensioni superiori vengano realizzate a La Spezia e a Marina di Carrara.

I piani strategici sono chiari: il brand Perini Navi realizzerà solo yacht a vela di grandi dimensioni nel rispetto della tradizione e delle linee estetiche, ma “innovazione” sarà la parola chiave per design, sistema velico e per le soluzioni propulsive.

Il piano di produzione Perini Navi ha già in previsione ben 3 consegne, che confermeranno il prestigio del brand, leader assoluto nella vela di grandi dimensioni, oltre che la importante capacità commerciale del gruppo:

• 1 ketch di 60 metri con consegna a fine 2023
• 1 sloop di 47 metri con consegna nel primo semestre 2024
• 1 ketch di 56 metri con consegna a fine 2024

Il nuovo sloop di 47 metri in alluminio è il primo yacht a vela Perini Navi by The Italian Sea Group che mostra l’evoluzione nello stile e nel design grazie al Centro Stile del Gruppo.

I codici stilistici di Perini Navi sono stati reinterpretati con nuova grinta, uno stile più deciso e una netta innovazione nelle scelte estetiche e funzionali che esaltano ancor di più il tradizionale comfort e i grandi spazi tipici degli scafi in metallo.

Tra le innovazioni, l’adozione del carbonio non solo per l’imponente albero di 62,5 metri e il boma, ma anche per le diagonali, le rifiniture e gli accessori di coperta. Lo spirito dinamico di questo 47 metri è ulteriormente accentuato dal sistema fly-by-wire con timoni gemelli per consentire una migliore manovrabilitàin ogni condizione e andatura. La consegna di questo sloop è prevista per la prima metà del 2024.

PREVIOS POST
Biotherm di Paul Meilhat conferma la partecipazione a The Ocean Race
NEXT POST
La Lunga Bolina: 80 barche a vela nel mare dell'Argentario