Equipaggio di Xio, primo ORC Overall © ROLEX / Studio Borlenghi

67esima Regata dei Tre Golfi: tutti premiati, tranne i Maxi

Sport

19/05/2022 - 15:08
advertising

Una regata, più una seconda annullata, hanno tenuto in mare i Maxi fino alle 19, troppo tardi per la premiazione della 67esima Regata dei Tre Golfi, nonostante l'orario fosse stato posticipato. Il Comitato organizzatore ha quindi deciso di premiare tutte le Classi tranne la più grande, la cui premiazione sarà accorpata a quella del Maxi European Championship fissata per venerdì 20.

Armatori ed equipaggi ORC e Classici si sono quindi trovati all'Antico Cantere del Legno Aprea, il cui ceppo originario risale al 1760. Tra barche in legno, attrezzi semplici eppure attualissimi, modellini e lavori d'arte marinaresca brillavano le storiche coppe del Circolo Italia, organizzatore di tutte le 67 edizioni di questa storica regata d'altura.

Un connubio anomalo ma perfettamente riuscito, quello tra cultura e tradizione del Cantiere e la tecnologia imperante sulle moderne barche in gara, molto apprezzato da tutti anche per la cortesia dei padroni di casa, la famiglia di Mastro Cataldo Aprea al completo, che ha offerto un pranzo a base delle cose buone e semplici di una volta.

Ieri la regata è partita tardi, le barche hanno atteso il vento fino alle 15.16 quanto sono partite sul percorso a bastone, una bolina e una poppa, di 2.1 miglia. Una lotta bella e combattuta che i primi hanno concluso in circa un'ora e gli ultimi 40 minuti più tardi.

Maxi European Championship © ROLEX / Studio Borlenghi

Alle 17 il Comitato ha approntato il campo per una seconda prova, ma al momento dello start un salto di vento verso est di circa 30 gradi costringeva a rifare tutto. Sistemato il nuovo campo di regata, è entrato il Grecale atteso fin dalla tarda mattinata, un bel vento tra 16 e 18 nodi purtroppo troppo ballerino per consentire una gara regolare. Tutti in porto quindi, con solo una prova all'attivo.

Magistrale la prova di Shirlaf, elegante Swan 65 progettato da Sparkman&Stephens nei primi Anni '70, primo in tempo compensato nella sua categoria dopo essere partito bene, nel posto giusto, veloce e libero. 
Non solo: Shirlaf è terzo overall davanti a Wallyño e Fra Diavolo, due signore barche più giovani di qualche decennio. 

Come si fa? Una barca ottimizzata negli anni da un velista-ingegnere eclettico ed esperto qual è Stefano Pelizza, al timone l'appassionato armatore Peppe Puttini, alla tattica Ganga Bruni, allenatore federale della squadra Nacra, nonché fratello di Francesco timoniere di Luna Rossa. 

Oggi i Maxi faranno una regata costiera, su un percorso deciso mezz'ora prima del via.

Oggi iniziano anche gli ORC, sia quelli che corrono per il Mediterranean Championship (classifica combinata tra la Regata dei Tre Golfi e i tre giorni di regate sulle boe) che quelli in lizza per il Campionato Nazionale del Tirreno (solo regate sulle boe). Faranno un percorso a bastone e sarà interessante vedere, dopo il successo alla Tre Golfi, se XIO, il TP 52 campione in carica continuerà a vincere.

 

 

advertising
PREVIOS POST
ll campionato owner-driver si rafforza nel GC32 Racing Tour 2022
NEXT POST
Confindustria Nautica, le nuove disposizioni per i lavori di refitting