Swift Trawler 48, un motoryacht per i navigatori maturi: la prova

Barca a motore

16/05/2022 - 13:20
advertising

Il Beneteau Swift Trawler 48 è una barca per i navigatori adulti. Sia che si voglia intendere come età sia come esperienza dell'armatore. Ed è una barca che mi è piaciuta per la concretezza di navigazione: fa esattamente ciò che ci si aspetta da un moderno trawler. L'ho trovata un po' indecisa nel modo in cui vuole proporsi, a metà strada tra un tailleur elegante e le infradito da spiaggia…

Più nel dettaglio, il più grande Swift Trawler della serie di Beneteau è un 15 metri scarsi, pensato per un armatore maturo, magari ex velista che cerca una barca con cui navigare a lungo e senza fretta. Poche persone a bordo fisse (anche se rimane la possibilità di avere fino a 8 posti letto) e spazi comodi sia per lo stivaggio sia per la vita quotidiana sia per l'accesso ai locali tecnici.

 

Swift Trawler 48

L'impatto è da barca francese cui sono stati aggiunti dettagli che vogliono nobilitarla, come il pannello con il legno che collega la murata con il fly.

A poppa c’è una spiaggetta enorme, che sale e scende per varare, alare e ospitare il tender. Il pozzetto è ben riparato e ha, come è tradizione degli Swift Trawler, una chiusura che limita il flusso d'aria posta nel passavanti di dritta, il maggiore dei due in larghezza, dove sono stati collocati anche di tutti gli accessi ai serbatoi di acqua e gasolio.

Per aumentare lo spazio disponibile e percepito, la scala che accede al fly può essere spostata a ridosso della vetrata che chiude gli interni, in modo da lasciare tutto il calpestio del pozzetto libero.

Come buona barca da giramondo, sotto il pozzetto è stato ricavato un enorme gavone per ospitare parte degli accessori, come il generatore, e tutto ciò che si vuole portare in navigazione.

Da notare, sempre parlando di ciò che si trova al livello inferiore, la grande sala macchine che ospita, nel caso dei modello provato, due Cummins da 380 cavalli.

Inoltre, nell'aggetto del fly è sistemato un recesso dove alloggiare la chiusura in tessile del pozzetto per averla sempre disponibile, ma fuori dalla vista e dall'impiccio quando non serve. Rimanendo sul ponte principale, sempre per la vita all'aria aperta, a prua si trova un prendisole comodo per due persone.

Il fly è la vera zona conviviale giornaliera che mantiene la classica pianta con area lounge a lato della salita e divisa dalla dinette pranzo dal wet bar-grill, di modo che anche chi prepari cibo e bevande, continui a mantenere il contatto con gli altri ospiti.

 

Swift Trawler 48

La timoneria è centrale e qui si è badato più che altro alla essenziale funzionalità, scegliendo di avere solo finiture in plastica: per quanto sia dotata di tutto ciò che serve per navigare e controllare l'imbarcazione, dà un po' l'idea di essere una plancia “povera".

All'interno dello Swift Trawler 48 la disposizione delle zone vivibili è di impostazione più attuale, con la cucina a ridosso dell'ingresso. Praticamente per accessori e spazi, è paragonabile a un locale casalingo con frigo e congelatore a tutta altezza, piano cottura a tre fuochi e forno (oltre alla cantinetta sotto la dinette).

Swift Trawler 48

Qui è più evidente qualche connessione al lusso percepito. Un po' per il legno, che riveste gli stipetti, ma soprattutto in alcuni dettagli come la vetrina per i bicchieri posta subito a dritta dell'ingresso.

La grande dinette oltre a offrire un comodo alloggio per il pranzo, dove otto persone possono convivere agevolmente, propone la soluzione tipica della gamma Swift Trawler con il tavolo abbattibile e trasformabile in quarta cabina, e con la possibilità di conferire privacy con una tenda che si fissa con una rotaia sul cielino.

La consolle di guida, sulla dritta, è servita da una porta laterale apribile a scorrimento anche parzialmente ed è molto più rifinita esteticamente della sorella sul fly. Comoda nella postazione di guida è arieggiata anche da un oblò, circolare come tutti gli altri, a dimostrazione dell'amore per il classico di chi sceglie questa tipologia di barche.

Il ponte inferiore ospita la zona notte, con la cabina armatoriale a prua, con il suo bagno privato e doccia chiusa da pannelli in plexiglass. Notevole lo spazio di stivaggio sia negli stipetti, sia nei recessi chiusi sopra il letto sia sotto il letto stesso.

A completare le dotazioni per gli ospiti, una seconda cabina a letti gemelli, trasformabile in matrimoniale, più una terza cabina che, in alternativa, può essere utilizzata dagli armatori come magazzino e alloggio per la lavatrice. Entrambe sono servite da un secondo bagno.

A colpirmi particolarmente in modo positivo è stata la navigazione dello Swift Trawler 48. La prova è stata effettuata con quattro persone a bordo, nelle acque di fronte a Port Ginesta, l'hub Beneteau per le prove, e a pochi minuti di distanza da Barcellona, in un giorno di vento e di mare con un metro e mezzo d'onda.

Il giorno successivo, col mare più calmo, abbiano invece rilevato i dati che figurano nella tabella sottostante.

Lo scafo semiplanante è sempre stato piacevole e morbido, anche navigando a 12 nodi perpendicolarmente contro le onde. Si sente che è una barca pensata per navigare a tra i 10 e i 18 nodi, andamento lento, molto confortevole e poco impegnativo sia per i consumi sia per l'attenzione da porre alla guida.

La motorizzazione installata su questo esemplare è quella di serie, composta da due Cummins 6.7L da 380 cavalli l'uno.

Rimane disponibile anche la versione con i due motori portati a 425 cavalli, che dovrebbe garantire 25 nodi di velocità massima invece dei 21, e un consumo leggermente inferiore alle andature di crociera, ma per questo dobbiamo fidarci di ciò che racconta il cantiere.

Il Beneteau Swift Trawler 48 è in vendita a partire da 850mila euro più Iva.

Giacomo Giulietti

Scheda Tecnica Beneteau Swift Trawler 48

Lunghezza f.t. m 14,74 - lunghezza scafo m 12,77 - baglio massimo m 4,50 – pescaggio m 1,15 - altezza sopra il galleggiamento m 5,79 - dislocamento a vuoto kg 12 200 - dislocamento a pieno carico kg 17.000 - riserva acqua l 640 - riserva gasolio l 1.930 - motori Cummins QSB6.7 – potenza 2X380 HP - velocità massima 21 nodi - motori opzionali Cummins QSB6.7Potenza: 2X425CV

Vel massima: 25 nodi – cuccette 6+2 - certification CE: categoria B, 14 persone imbarcabili; categoria C, 16 persone imbarcabili - architettura navale: MICAD - interni: Andreani Design

 

 

advertising
PREVIOS POST
La 28ma edizione degli Oscar della Vela Italiana, lunedì 6 giugno
NEXT POST
Italia a podio a Ibiza nella 1ma tappa del Mondiale Aquabike