Viking Yachts annuncia per febbraio 2023 il nuovo Viking 90C

Viking Yachts annuncia per febbraio 2023 il nuovo Viking 90C

Viking 90C, la nuova ammiraglia di Viking Yachts

Superyacht

20/08/2022 - 08:06
advertising

Viking Yachts, lo storico cantiere originario del New Jersey, ha svelato i nuovi rendering del suo yacht Viking 90C, sport fisherman di 27,41 metri, un’eccellente testimonianza dell’impegno di Viking volto alla realizzazione di progetti sempre migliori.

 

Viking Yachts 90
Viking 90 OpenBridge

Questo convertible sintetizza le grandi qualità dei suoi predecessori – il 92C e l’80C – e le conoscenze acquisite dal cantiere grazie al costante confronto con armatori e comandanti in oltre mezzo secolo di esperienza.

 

Viking Yachts 90
Viking 90 EnclosedBridge

Il Viking 92C in particolare è stato un enorme successo: ben 21 le barche consegnate in meno di sette anni, con la piena soddisfazione degli armatori che si sono goduti il ​​lusso e lo stile vita di un mega yacht e il DNA della pesca sportiva, tipici di Viking. Da qui la volontà del cantiere di sviluppare ulteriormente questo modello e di spingersi oltre, creando imbarcazioni non solo per gli appassionati di pesca d’altura ma sempre più eleganti, performanti e tecnologicamente avanzate.

 

Uno sviluppo degno di nota riguarda il parabrezza del ponte principale, realizzato in un unico pezzo per favorire la visibilità.

Viking 90 Profile SkyBridge R2 V1 01-REV-BG
Viking 90 SkyBridge

Viking Yachts ha tuttavia recentemente dovuto rivedere i suoi piani, da quando negli USA è stato introdotto l’obbligo di installazione di una tecnologia di trattamento dei gas di scarico chiamata SCR (Selective Catalytic Reduction): un impianto complesso, ingombrante, previsto per yacht superiori ai 90 piedi ma attorno al quale ruota ancora molta incertezza.

A nulla sono valsi i tentativi di estensione dell’esenzione messi in atto da Viking per concedere ai produttori più tempo per sviluppare i sistemi SCR appropriati per le grandi unità da diporto. Pertanto, nella previsione di un aumento dei costi di acquisto e di gestione, oltre alla stima di un incremento di peso con conseguente penalizzazione in termini di prestazioni del Viking 92C, il cantiere ha deciso di rinunciare all’implementazione di questa tecnologia, in favore di scelte diverse. E così, con un investimento da 20 milioni di dollari nasce il nuovo 90 piedi, una ammiraglia per la pesca sportiva che non richiede l'SCR, in quanto accorciata di due piedi di lunghezza fuori tutto rispetto al precedente Viking 92’. Decisione costosa, che ha costretto a una completa riprogettazione della barca, ma che doveva essere presa – afferma il CEO Pat Healey - per continuare a offrire il miglior prodotto agli armatori Viking.

Andiamo a scoprire le caratteristiche del nuovo 90C, modello di punta del cantiere che sarà disponibile in tre versioni: Convertible, Enclosed Bridge (EB) e Sky Bridge (SB). Tre soluzioni diverse che prevedono altrettante configurazioni degli spazi interni, che includono postazioni di comando ben accessoriate e complete di display elettronici multifunzione (MFD). I layout interni, a seconda della soluzione scelta, regalano piacevoli living e apprezzabili accorgimenti destinati ai momenti di relax.

Il processo di costruzione del Viking 90C risulta semplificato rispetto ai modelli precedenti, sia all’interno che sul piano di coperta, per consentire un risparmio in termini di peso e un efficientamento del progetto, oltre a regalare un profilo esterno più basso ed elegante.

Il pozzetto misura ben 224 piedi quadrati (poco più di 20 mq) e comprende sedute rivolte a poppa posizionate su due livelli diversi, tra il ponte inferiore e il mezzanino. “Una scelta che deriva dal 92 – afferma David Wilson, Design Manager di Viking – a conferma che su una barca da pesca sportiva tutti gli ospiti vogliono sedersi in modo da poter guardare a poppa, perché è lì che si svolge lo spettacolo dell’azione di pesca”.

Dalla sezione superiore del pozzetto una porta scorrevole elettrica conduce all’interno, dove sembra di trovarsi a bordo di uno yacht destinato al leisure: un accogliente salotto a forma di U con ampie sedute e rifiniture in noce naturale offre un'estetica contemporanea; più a prua, sul lato di dritta, si trova un'ampia cucina avvolgente che conduce a una dinette rialzata, con sedute a U e tavolo anch’esso in noce. Attraverso una scala si accede sottocoperta, dove l’esperienza di bordo raggiunge il suo massimo comfort!

Il Viking 90C prevede infatti una cabina armatoriale a tutto baglio, con bagni per lui e per lei, e doccia privata, un letto king-size e un'ampia cabina armadio rivestita in acero. Gli ospiti possono approfittare di altre 4 cabine, ciascuna con proprio bagno privato e doccia, oltre agli alloggi per l'equipaggio con accesso immediato alla sala macchine.

Bow
Bow

Secondo quanto decritto da Steve Walker, Interior Design Manager: "Abbiamo riorganizzato la disposizione della cabina di prua di babordo ma tutte le cabine, compresi gli alloggi dell'equipaggio, sono molto simili alle cabine del 92C”.

La vera scommessa è stata ridimensionare i volumi, mantenendo le fantastiche caratteristiche di alloggio del 92. Steve e il suo gruppo hanno analizzato tutti gli spazi abitativi, centimetro per centimetro, perfezionando con cura il posizionamento dei mobili interni - tavolini, spazi di stivaggio e armadi - e snellendone la disposizione. "È stata una sfida, senza dubbio - continua Walker - ma siamo andati avanti e siamo riusciti a ottenere un interno bello e altamente funzionale che credo le persone adoreranno". Il team di Steve Walker non solo ha consegnato sei cabine e sette bagni, come richiesto dal cantiere, ma è stato in grado di mantenere le dimensioni dei letti e degli ingressi alle cabine e ai bagni del 92 piedi, nonché i locali di servizio. “Il risultato finale è un layout spazioso e funzionale che favorisce un movimento confortevole in tutto lo yacht. L'obiettivo era quello di fornire gli stessi alti livelli di stile, lusso, comfort abitativo e sistemazioni del 92, nonché lo stesso numero di cabine e bagni. Un'altra priorità era quella di incorporare componenti interni più leggeri o alleggerire i materiali esistenti".

Viking 90C
Viking 90C

Lo scafo n.1 del nuovo Viking 90C sarà un modello Kingston Grey Sky Bridge. 

La propulsione standard prevede una coppia di Caterpillar C32A, ma il primo scafo sarà alimentato da una coppia di MTU 16V 2000 M96L, invece opzionali. C'è anche un'opzione per i motori Caterpillar C32B 2400.

Le velocità preliminari di tutti e tre i modelli sono ancora in fase di calcolo ma i perfezionamenti del design, le riduzioni di peso e i sistemi di propulsione avanzati daranno al 90 velocità, autonomia ed eccellenti prestazioni complessive.

Si è già notata una grande attenzione al progetto da parte di clienti e nuovi prospect. Qualcuno parla di dodici unità prenotate… Una cosa è certa: il nuovo Viking 90 sta già suscitando l’interesse dei pescatori amanti della bella vita! Vedremo come andrà il debutto ufficiale al Viking Yachts e Valhalla Boatworks VIP Boat Show, che si terrà dal 3 al 4 febbraio, seguito dal Miami International Boat Show dal 15 al 19 febbraio.

Priscilla Baldesi

advertising
PREVIOS POST
La magnifica partenza della Palermo - Montecarlo 2022
NEXT POST
L'8 e il 9 ottobre Nave Vespucci partecipa alla Barcolana di Trieste