Cannes, Genova, Monaco: tre saloni nautici irrinunciabili

Servizio

05/09/2022 - 08:05
advertising

La stagione dei saloni nautici ha inizio: sebbene lo yachting offra numerosi appuntamenti in tutto il mondo, 365 giorni l'anno, quelli di Cannes, Genova e Monaco possono senza dubbio essere considerati i boat show più emozionanti e ambiti non solo dal pubblico di appassionati ma anche dagli operatori del settore. Tre rassegne che hanno fatto segnare sold out fra gli espositori, che daranno modo a chi ama le barche di ammirare il meglio della produzione internazionale, con il Made in Italy come al solito protagonista.

Cannes Yachting Festival

Il primo di questi boat show è il Cannes Yachting Festival: dal 1977 luogo di incontro dell'industria nautica mondiale, che si svolgerà nella magica cornice della Costa Azzurra dal 6 all'11 settembre. Si definisce e probabilmente è "il salone più eclettico del mondo" e apre la stagione nautica con una incredibile offerta di imbarcazioni in bella mostra nei due porti della celebre cittadina francese: da un lato Le Vieux Port, uno dei più antichi della costa, che accoglierà in una darsena di oltre mezzo chilometro oltre 500 nuove imbarcazioni a motore dai 5 ai 45 metri, proposte dai più celebri cantieri internazionali; sul lato opposto della famosa Croisette, invece, Port Canto ospiterà le imbarcazioni a vela - oltre 120 nuovi modelli tra i 10 e i 28 metri monoscafo e multiscafo - e uno spazio Brokerage & Toys: barche usate destinate alla vendita o al noleggio, e gli amatissimi giocattoli nautici "must have", che tanto appassionano gli armatori.

Cannes Yachting Festival

Numerose le novità e le anteprime mondiali annunciate da shipyard di fama internazionale che promettono di stupire i fortunati che le visiteranno, in attesa delle quali ci si potrà intrattenere tra gli stand allestiti a festa dai cantieri e dalle numerose aziende fornitrici di accessori e servizi, che presenteranno le loro novità durante tutta la durata del salone.

Anche quest'anno il Cannes Yachting Festival prevede, proprio di fronte al Vieux Port, l'ormai nota Luxury Gallery: un esclusivo spazio coperto dedicato al lusso, all'artigianato e al lifestyle, all'interno del quale passeggiare scoprendo una eterogenea selezione di espositori e marchi prestigiosi, tutti squisitamente legati alla nautica da diporto.

Salone Nautico di Genova

A pochi giorni di distanza ecco partire la 62ma edizione del Salone Nautico di Genova. Impossibile non conoscerlo: è la kermesse nautica più antica del novero, un vero e proprio fiore all'occhiello del nostro Bel Paese ma anche un autorevole simbolo della nautica internazionale, capace di coniugare le tante sfaccettature di questo settore così complesso, creando un prezioso ponte tra valore della tradizione e visione del futuro. Dall'inizio degli anni '60 riunisce tutti gli amanti del mare, offrendo lo spunto per un interessante confronto istituzionale e tecnico, oltre che una vetrina delle tendenze del mercato.

Quest'anno si svolgerà tra il 22 e il 27 settembre e come da tradizione si proporrà come un autentico palcoscenico dell'industria nautica internazionale e nazionale al gran completo, aprendo le porte a tantissimi appuntamenti speciali: eventi sportivi, workshop, convegni che l'arricchiscono oltre, naturalmente, alle tante novità attese. Come avviene dal 2018, il salone sarà anche quest'anno diviso in 5 aree tematiche, dedicate rispettivamente a yacht e superyacht, alle imbarcazioni a vela, al rombante mondo dei fuoribordo, a componenti e accessori, senza trascurare il prezioso mondo dei servizi.

Il progetto del Waterfront di Levante di Renzo Piano

Il salone Nautico di Genova conferma di avere le "spalle larghe" e guarda al futuro. La direzione è indicata dal progetto di riqualificazione "Road to 2023", che regalerà a questo importante evento italiano un layout quasi rivoluzionato: ci saranno più barche in acqua e in terra, sarà più funzionale e scenografico, poiché parte integrante del progetto di riqualificazione del Waterfront di Levante di Genova, firmato dall’architetto Renzo Piano. Lavori che daranno nuova linfa alla città e, già dalla prossima edizione, con buona parte delle nuove aree destinate al Nautico già ultimate, un ulteriore impulso alla crescita del Salone di Genova.

Monaco Yacht Show

Il trittico europeo dei saloni nautici d'autunno 2022 si concluderà nel Principato di Monaco con il Monaco Yacht Show, la più grande esposizione internazionale dedicata esclusivamente al mondo dei superyacht, per la 31esima volta sotto i riflettori: oltre 100 le imbarcazioni in mostra a Port Hercule, tra cui molte in anteprima mondiale, che faranno parlare di sé non solo per le dimensioni ma anche e soprattutto per l'indiscusso prestigio, così in sintonia con il contesto unico della magnifica rocca ancestrale dei Principi di Monaco. 

Ci sarà da sognare tra le proposte di cantieri, broker, designer, accessoristi, società di servizi: quella del Monaco Boat Show è un'offerta che ben rappresenta il mercato dello yachting di lusso e lascerà senza fiato, come accade ogni anno dal 1991, i visitatori che dal 28 settembre al 1 ottobre 2022 visiteranno questa eccezionale vetrina.

I saloni nautici di Cannes, Genova e Monaco, le kermesse della nautica europee di settembre, saranno anche un momento particolarmente importante proprio perché ci dirà lo stato di salute del mercato e quindi della nautica. Sono diverse le nuvole all'orizzonte che condizionano l'economia, le aziende e le persone, i boat show europei saranno il momento per capire quale impatto avranno sul mercato dello yachting, fermo restando che il 2022 si chiude con numeri ancora una volta record, specie per la nautica italiana. Il trend del settore nel dopo-Covid è stato sicuramente in controtendenza rispetto all'andamento di tanti altri ambiti produttivi e secondo le stime di Confindustria Nautica, il fatturato del comparto alla chiusura dell'anno nautico, rispetto al 2021, sarà cresciuto quasi di un quarto. Durerà? Difficile fare pronostici. Permane tuttavia una sana dose di ottimismo, legata ai tanti ordini già nelle tasche dei cantieri per gli anni a venire, senza contare il boom del settore charter. Noleggiare una barca, provare a godere il mare dal mare e non da una spiaggia, è sicuramente il viatico migliore per accrescere il numero degli armatori: una volta cambiata prospettiva è difficile tirarsi indietro!

Priscilla Baldesi

advertising
PREVIOS POST
Salerno, la festa dei campioni giovanili italiani
NEXT POST
Cinemadamare questa settimana sbarca a Balestrate