Marina Militare: in visita ai piccoli degenti dell’Ospedale Pediatrico

Marina Militare: in visita ai piccoli degenti dell’Ospedale Pediatrico

Marina Militare: in visita ai piccoli degenti dell’Ospedale Pediatrico

Istituzioni

13/12/2018 - 16:27
advertising

Questo pomeriggio una rappresentanza del personale della Marina Militare ha fatto visita ai bambini ricoverati presso il Dipartimento di Onco Ematologia e presso il Day Hospital dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. L’iniziativa è volta a portare la vicinanza della Forza Armata ai piccoli degenti con la distribuzione di alcuni doni, cercando di rendere più lieta la loro permanenza nella struttura ospedaliera. In questo senso si conferma il ponte di solidarietà che lega la Marina Militare ad altre organizzazioni benefiche come la Fondazione Francesca Rava, i cui prodotti solidali saranno tra i doni che il personale della Marina consegnerà ai bambini in cura.

Il legame tra la Marina Militare e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù è nato diversi anni orsono attraverso la partecipazione della struttura sanitaria alle attività promosse dalla Fondazione Tender To Nave Italia Onlus, nata dalla collaborazione tra la Marina Militare e lo Yacht Club Italiano.

La Marina Militare è da sempre al fianco di chi combatte ogni giorno la propria battaglia personale e di chi si trova in difficoltà, in linea con uno dei suoi principi fondamentali che recita “la Marina non lascia indietro nessuno” e lo fa anche da ben undici anni, a beneficio delle persone più svantaggiate della società, anche a bordo di Nave Italia, il brigantino più grande del mondo. 

La Fondazione Tender To Nave Italia,  promuove la cultura del mare e della navigazione come strumenti di educazione, formazione, inclusione sociale e terapia. I beneficiari sono associazioni no profit, ONLUS, scuole e ospedali, servizi sociali, aziende pubbliche o private che promuovono azioni inclusive verso i propri assistiti e le loro famiglie. Tale progetto rappresenta un modello unico e vincente di grande impegno e solidarietà civile cui la Forza Armata è custode.
 

advertising
PREVIOS POST
Sea Force IX 41.5: una vera fishing machine made in USA
NEXT POST
Ferretti Group si conferma al top della nautica mondiale