Due eventi presentati su Nave Vespucci in occasione di Barcolana 54

Due eventi presentati su Nave Vespucci in occasione di Barcolana 54

Due eventi presentati su Nave Vespucci in occasione di Barcolana 54

Istituzioni

10/10/2022 - 18:44
advertising

Nave Vespucci, ormeggiata presso il Molo Bersaglieri a Trieste, ha ospitato lo scorso 8 ottobre, nell’ambito della storica regata velica “Barcolana 54”, l’edizione 2023 della Settimana Velica Internazionale Accademia Navale – Città di Livorno, e la XXVI “Vienna sul Lago”.

A presentare i due eventi che coinvolgono l’Accademia Navale e i suoi allievi, il comandante dello stesso alto Istituto di formazione degli Ufficiali della Marina Militare, l’ammiraglio di divisione Flavio Biaggi, il rappresentante del Comitato dei circoli velici livornesi e presidente dello Yacht Club Livorno, Professor Gian Luca Conti per la Settimana Velica. Il notaio Claudio Limontini, presidente del comitato organizzatore “Vienna sul Lago” ha illustrato i dettagli del Gran Ballo in programma alla Venaria Reale.

Intervenuti, tra gli altri, il presidente di “Barcolana 54” prof. Mitja Gialuz e il presidente della Federvela dott. Francesco Ettorre.

La SVI si presenta ai nastri di partenza del 2023 forte dei 540 regatanti che si sono sfidati quest’anno in 11 classi diverse (I.R.C./O.R.C., Tridente 16, Flying Junior, J24, Windsurf, Optimist, ILCA, Vele d’epoca, HANSA 303, Martin 16, 2.4 MR), per un totale di 280 imbarcazioni. Da sottolineare il ritorno della Naval Academies Regatta, dopo un fermo di due anni causa pandemia, e che ha portato a sfidarsi sul Tridente 16 gli equipaggi delle accademie navali di ben 15 Nazioni provenienti dai 4 continenti (Belgio – Bulgaria – Cile – Egitto – Spagna – Germania – Gran Bretagna – Marocco – Paesi Bassi – Nigeria – Pakistan – Portogallo – Romania – Serbia – Slovenia). I riflettori saranno puntati poi sulla 5^ Regata dell’Accademia Navale, (https://ran630.it/) organizzata dallo Yacht Club Livorno con il supporto dello Yacht Club Costa Smeralda e dello Yacht Club Capri, che con le sue 630 miglia nautiche è una delle regate più lunghe e impegnative del Mediterraneo, e che nel 2022, vinta da Testacuore dello YC Capri, ha visto un significativo aumento del numero dei partecipanti. A partire da quest’ultima edizione, la RAN 630 è stata inserita nel Campionato Italiano Offshore di vela con il massimo coefficiente moltiplicatore per l’assegnazione dei punteggi. La novità della regata che partirà il 23 aprile, sarà la boa di Capri, che verrà posizionata nei pressi dei Faraglioni per rendere il percorso ancora più affascinante. Confermata come sempre la collaborazione con One Ocean Foundation, alla quale la RAN 630 è legata fin dalla sua nascita, con lo scopo di diffondere la consapevolezza sulla necessità di proteggere il mare.

Numerose saranno anche le iniziative collaterali, tra le quali il concorso “Il mare e le vele” promosso dal quotidiano “Il Tirreno”, le visite in Accademia Navale e al faro di Livorno, la passeggiata cicloturistica lungo i campi di regata denominata ciclovela, e il villaggio sportivo quale ritrovo per gli appassionati e allestito alla Terrazza Mascagni.

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato anche il programma del “Gran Ballo della Venaria Reale- Vienna sul Lago” organizzato dal comitato di “Vienna sul Lago”, un evento di formazione, cultura e solidarietà che vedrà la partecipazione di un’aliquota di aspiranti guardiamarina della terza classe. Grazie alla partnership con la Marina Militare iniziata nel 1995, quest’anno l’evento è alla 26^ edizione e si svolgerà nella meravigliosa cornice della residenza sabauda di Venaria Reale, nei pressi di Torino. Numerose le attività formative e culturali organizzate, che offriranno ai giovani partecipanti grandi opportunità di crescita. L’elemento distintivo rimane comunque la solidarietà:  il ricavato della  partecipazione alla serata andrà, infatti, interamente devoluto per la realizzazione di progetti a favore di “SOS Villaggi dei Bambini”, la più grande organizzazione a livello mondiale impegnata nel sostegno di minori privi di cure familiari o a rischio di perderle. Progetti riconosciuti anche dalla Presidenza della Repubblica.

advertising
PREVIOS POST
Il 16 ottobre a Gargnano sul Garda torna la regata dell'Odio
NEXT POST
La nuova Lusben: investimenti, infrastrutture e un team rinnovato