L'intervento del Sindaco di Monte Argentario Franco Borghini - Artemare Club

Parco Tecnologico Argentario per sviluppare l'Economia del mare

Servizio

30/03/2022 - 10:32
guidi
guidi

Martedì mattina, 30 marzo, nella storica location del Veliero alla Giannella si è tenuto il convegno "Argentario Meets Yachting" organizzato dall'Associazione Marittimi Argentario e dall'Italian Yacht Masters con la collaborazione della Pro Loco, alla presenza del Sindaco di Monte Argentario Franco Borghini, del presidente Domenico Solari della Pro Loco di Porto Santo Stefano, delle autorità militari dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, della stampa e di tanti operatori del settore e comandanti di superyacht. Dopo il saluto di benvenuto da parte del direttore di macchina Massimo Costanzo dell'AMA e del comandante Gino Battaglia dell'IYM il moderatore dell'evento, il comandante Daniele Busetto di Artemare Club ha passato il microfono al primo cittadino dell'Argentario, credendo in un normale saluto come da cerimoniale delle pubbliche relazioni e invece sono arrivati due annunci "scoop": la creazione di un Parco Tecnologico Argentario nell'area ex Aeronautica di Porto Santo Stefano e il progetto della Regione Toscana con il Distretto Nautico Toscano e la collaborazione dell'Università di Siena - con probabile coinvolgimento di quelle di Pisa e di Firenze- per un nuovo centro di eccellenza toscano legato all'Economia del Mare, che intende
favorire lo sviluppo economico e sociale della Maremma toscana, ponendosi come base per la creazione di nuove attività e mestieri, un volano per il processo di innovazione e trasferimento tecnologico tra centri di ricerca di eccellenza, imprese startup e le strutture presenti
nel territorio in linea con gli obiettivi del PNRR ai cui fondi si intende accedere per il finanziamento del progetto insieme ad altri fondi regionali e europei. Il PTA vuole porsi in una logica di complementarietà e stretta collaborazione con gli altri Distretti presenti nella Regione con particolare attenzione alla formazione specialistica con nuovi corsi legati alla nautica, compresi corsi per il personale di bordo e marittimi in genere e di bioeconomia del mare, itticolture, blue energy e altri settori del mare, un vero polo formativo d'eccellenza e di destagionalizzazione dell'offerta, non solo turistica, del territorio. L'altra tanto attesa notizia per le gente di mare locale è l'assegnazione dell'edificio commerciale chiuso posto di fronte la Fortezza di Porto Santo Stefano all'Associazione Marittimi Argentario e ai Marinai d'Italia, come loro sede per le tante attività che svolgono. L'intervento del Sindaco con dette notizie inaspettate è stato salutato da un interminabile applauso dei presenti.

Un panoramica della sala del Veliero con parte dei presenti al Convegno - Artemare Club
Un panoramica della sala del Veliero con parte dei presenti al Convegno - Artemare Club

Successivamente il moderatore, dopo una breve presentazione storico marittima dell'Argentario, con le curiosità tra storia e leggenda dell'isola misteriosa di Zanara scomparsa tra Giglio e Giannutri e con l'ipotesi del promontorio come colonia di Atlantide,
ha dato la parola ai relatori. iI dott. Fabrizio Palombo Yacht Federagenti - Porto Santo Stefano ha esposto una breve storia della nautica da diporto con il boom della nautica dal 1990 al 2000, i nuovi regolamenti titoli e nautica da diporto, la dott.ssa Leonarda Piroddi della Sea Star Shipping -Agenzia Marittima Raccomandataria Servizi Yacht - Costa Smeralda la figura del raccomandatario marittimo nello yachting, i servizi richiesti e le regole da seguire, la figura del raccomandatario marittimo nel diporto e per i marittimi e i rapporti con gli equipaggi. Alessandro D'Angelo della Crew Network Viareggio ha parlato dei requisiti degli equipaggi e l'identikit dei nuovi armatori, le statistiche e i feedback su richieste di lavoro, l'ing. Luigi Adamo Sales Director della San Lorenzo Superyacht ha trattato come sta cambiando il mercato, le richieste del mercato nautico e cosa è successo negli ultimi mesi, il seminario per comandanti e services, il nuovo armatore Sanlorenzo e la Sanlorenzo Academy, Gabriele Modica. Ragusa Yacht Broker – Northrop & Johnson Monaco ha trattato dell' andamento del mercato del brokeraggio, la preparazione delle figure professionali, equipaggi e rapporti con gli armatori, esigenze e aspettative dei nuovi armatori, la sicurezza, i lavori e loro pianificazione, i recenti cambiamenti fiscali, la Russia con i primi cambiamenti e riflessioni. Giorgio Gallo manager RINA sull'importanza del RINA nella nautica da diporto, il Codice ISM - International Safety Management, un modo di interpretare la sicurezza a bordo, contatti e
rapporti con le figure professionali di bordo, con i cantieri per nuove costruzioni o refitting. ç'ing. Davide Gabrielli Responsabile
Sicurezza e Ambiente - Nautica Cala Galera ha parato della sicurezza nei cantieri, le figure preposte, l'informativa lavori in quota e sulla tutela Ambiente, il capt. Paolo Blaffard dell' Ass. Marittimi del Diporto A.MA.DI. S. Margherita Ligure ha esposto le sinergie con altre associazioni, le difficoltà nel requisire figure professionali richieste, la collaborazione con Confindustria Nautica per migliorare e la posizione
del marittimo del diporto. Infine. il capt. Giovanni Lettich del Collegio Nazionale Capitani ha trattato i rischi legali del comandante sull'aspetto tecnico Nautico. le assicurazioni professionali e il ruolo del Collegio Capitani. Durante l'evento hanno preso la parola anche i vicepresidenti dell'AMA il comandante Alessandro Galeni e dell'IYM il comandante Fabrizio Capitani e diversi altri comandanti di superyacht. Erano presenti il dottor Roberto Corno della Benetti e altre agenzie del settore tra cui la Bluewater di Antibes con Natalie Hedley-Ford, la SCS di Genova con Carolina e Michela Villa. Ai saluti il comandante Daniele Busetto ha suggerito due libri da tenere sempre a bordo il "Manuele Pratico di Comunicazione Radio Marittime GMDSS" dando la parola all'autore il comandante Francesco Tropiano e un altro di Yachting Law "L'avvocato in barca" dell'avvocato Andrea Petragnani Ciancarelli. Pranzo a buffet con sole quasi estivo e vista mare preparato con il cuore e tanta professionalità dai coniugi Enza e Vincenzo, con una selezione di vini bianco, rosè e rosso dell'azienda vinicola Gramineta di Roccastrada che appartengono al consorzio doc Maremma toscana. Sponsor principali di tutta la manifestazione Nautica Cala Galera, Elettromare di Gabriele Fusini, Solari Antincendi e Sicurezza, Sea Star Shipping e Officina Meccanica di Primo Rosi.

Arrivederci alla prossima edizione dell'Argentario Meets Yachting.

PREVIOS POST
La Lega Navale Italiana rinnova l’accordo con Giustizia minorile
NEXT POST
Prima edizione dell'Argentario Meets Yachting 28 e 29 marzo 2022