Videoworks al Metstrade: tutto lo yacht connesso e sotto controllo

Videoworks al Metstrade: tutto lo yacht connesso e sotto controllo

Videoworks al Metstrade: tutto lo yacht connesso e sotto controllo

Accessorio

17/11/2022 - 10:39
advertising

Forte di 25 anni di esperienza e centinaia di innovativi sistemi audio/video, entertainment, IT e lighting & comfort installati a bordo di superyacht che navigano in tutto il mondo, Videoworks ha presentato al MetsTrade 2022 di Amsterdam, la più importante rassegna mondiale dedicata all’accessoristica nautica, una nutrita serie di innovazioni.

Impianti audio/video sempre più evoluti e rete a bordo più efficiente rappresentano due tra le principali richieste da parte degli armatori e dei loro ospiti: le novità presentate da Videoworks confermano la propria capacità di continuare a innovare e rispondere in maniera propositiva a queste crescenti domande. Un impegno confermato dagli investimenti che l’azienda realizza in quelle che ha individuato come le macro aree - connettività Internet a tutte le latitudini e intelligenza artificiale - su ci operare per garantire agli armatori e ai loro ospiti un sempre maggiore comfort a bordo.

Sisitema satellitare Leo per essere sempre connessi

Durante la conferenza stampa al METSTRADE 2022 Maurizio Minossi, CTO di Videoworks Group, con Kerry Pettitt, Key Account Superyacht Division di Speedcast e Celeste Endrino-Cowley, Director Maritime and Energy di OneWeb hanno illustrato le prime esperienze e le opportunità che le connessioni Internet LEO (Low Earth Orbit) hanno garantito in mare aperto.

“L’avvento dei satelliti LEO cambierà radicalmente l'esperienza audio-video a bordo” - ha spiegato Maurizio Minossi -. “Videoworks si presenta pronta a questo nuovo scenario, avendo investito in partnership e competenza per la selezione dei corretti provider LEO, delle tecnologie di ricezione delle tecnologie SD-WAN e della gestione della georeferenziazione dei servizi streaming. Obiettivo è essere per i nostri clienti un partner unico e competente dal satellite al telecomando della tv nelle mani dell'armatore e dei suoi ospiti”.

Non è un mistero che avere una connessione affidabile e veloce, anche quando le rotte portano in mare aperto, è un’esigenza sempre più sentita da tutti gli armatori e dai loro ospiti. Poter accedere alle piattaforme di streaming per potersi godere un film in alta risoluzione e navigare sui social, sono piaceri a cui difficilmente si rinuncia, soprattutto se si è in vacanza. Ma non solo entertainment, spesso una connessione efficiente si può rivelare indispensabile per organizzare una web conference di lavoro che può far risparmiare un anticipato rientro in azienda.

Grazie alla partnership di Videoworks con OneWeb e Speedcast si entra in una nuova dimensione che garantisce una connessione continua, efficiente e veloce (oltre cinque volte superiore ai sistemi finora conosciuti). Il sistema di connessione Internet con i satelliti LEO assicura un’esperienza di navigazione Internet a bordo di ultima generazione, sia in termini di velocità che di latenza. Ne consegue che è garantito il completo utilizzo dei servizi di streaming e IP TV e, anche in mare aperto, si potrà usufruire di un collegamento Internet del tutto simile a quello che sotto costa è garantito dalla tecnologia 5G. Una soluzione che rappresenta la più recente frontiera delle possibilità di connessione.

Durante la conferenza stampa non sono solo stati ufficializzati i primi risultati della collaborazione con OneWeb e l’accordo con Speedcast, con cui verranno distribuite le connessioni dati satellitari Starlink e Oneweb, ad Amsterdam, ma è stata ufficializzata anche la partnership con Intellian per la distribuzione di antenne Dome per VSAT LEO e GEO, ma anche per TV Satellitare, che consente a Videoworks di fornire un servizio a 360° per tutte le esigenze di connessione dati a bordo.

Videoworks al Metstrade: tutto lo yacht connesso e sotto controllo
Videoworks al Metstrade: tutto lo yacht connesso e sotto controllo

Nuovi Pop-Up Speaker, ancora piu' invisibili e integrati 

Allo stand è stato possibile testare Pop-Up Speaker e apprezzare l’upgrade della nuova serie che si caratterizza per un diverso sistema di  fissaggio senza viti a vista. I nuovi speaker, che si affiancano a quelli esistenti lasciando all’armatore la scelta di quali montare, hanno già trovato impiego su alcuni superyacht in fase di allestimento.

Un’evoluzione che ribadisce come i Pop-Up Speaker, grazie al fatto di essere totalmente a scomparsa, siano la soluzione ideale per tutti gli ambienti esterni (grazie alla tecnologia waterproof) ed interni per gli yacht dove non si vogliono avere impedimenti visivi. Personalizzabile sia nei materiali sia nei colori, Pop-Up Speaker si integra perfettamente con qualsiasi soluzione progettuale grazie alla bassa profondità di scomparsa eliminando la necessità di avere speaker fissi o cavi che rovinino l’estetica degli ambienti.

L’Interfaccia interattiva di ETO Panel

ETO Panel è una nuova suite tecnologica, fruibile da qualsiasi postazione (PC, tablet con connessione locale o remota) che unifica in un unico panel i controlli sui sistemi Videoworks presenti a bordo, in modo da poter controllare o verificare il loro corretto stato di funzionamento. L’interfaccia può inoltre interagire per poter consultare tutti le informazioni di base dello yacht (tra cui anche i dati provenienti dai sensori di temperatura e umidità), i manuali utenti e i disegni tecnici di tutta l’impiantistica. 

Lo Yacht in una mano con Myinfo 3.0

Grazie a uno schermo di 85” è stato possibile simulare le principali funzionalità di MYInfo 3.0. Semplice e intuitivo perché ispirato alle interfacce dei più diffusi servizi di streaming, il sistema integra il controllo di infotainment,  domotica e telecamere a circuito chiuso di bordo, offrendo allo stesso tempo un accesso completamente personalizzabile per ogni dispositivo.

MYInfo 3.0 propone una serie di “experiences” quali: streaming con la libreria di bordo, Web radio station, collegamento a Spotify e TVCC configurata per ogni singolo utente. Inoltre può essere diffusore dei contenuti satellitari, da uno a 20 decoder satellitari tutti disponibili su un rack centrale, fornire i dati di navigazione direttamente dalla plancia, controllare la domotica e fornire i servizi di “Staff Call” per chiamare i membri dell’equipaggio desiderati e “Captain Info” per avere un filo diretto con il Capitano dello yacht.

Videoworks al Metstrade: tutto lo yacht connesso e sotto controllo
Videoworks al Metstrade: tutto lo yacht connesso e sotto controllo

Next gen room automation, l'i ntelligenza artificiale a bordo

Dopo il debutto avvenuto al recente Monaco Yacht Show, anche ad Amsterdam il sistema ha attirato l’attenzione dei visitatori per l’originalità e validità della proposta. L’obiettivo, tramite sensori di presenza e misuratori di energia che sono la base del sistema intelligente, è quello di profilare le abitudini e le esigenze di armatore e ospiti, aspetto ancora più importante nel caso di charter, per adeguare gli ambienti alle diverse abitudini di vita a bordo. A garanzia della massima privacy, Videoworks ha deciso di impiegare sensori e tecnologia Bluetooth LE che permettono di identificare la persona tramite smartphone, evitando la presenza a bordo di telecamere. Le potenzialità dell’intelligenza artificiale non si fermano solo a questi due importanti aspetti, ma mettono a segno anche un significativo risparmio energetico grazie all’ottimizzazione dell’uso delle luci, della temperatura degli ambienti, dell’aria condizionata e di tutte le altre dotazioni di bordo.

advertising
PREVIOS POST
Mirabaud Yacht Racing Image, svelati i primi 20 classificati
NEXT POST
Italian Exhibition Group: al via domani Pescare Show 2022