I cantieri nautici del Nord Est Sardegna ai boat show di settembre

Servizio

30/08/2022 - 16:56
advertising

Arriva settembre e come ogni anno prende il via la sequenza dei saloni nautici d’autunno, in ordine Cannes, Genova e infine Monaco con il suo Yacht Show. Ecco cosa vi presenteranno i cantieri del Nord Est Sardegna.

Il giorno 6 settembre si parte con il Cannes Yachting Festival che rimarrà aperto fino al giorno 11, uno dei saloni più importanti sulla scena internazionale, al quale prendono parte aziende di tutto il mondo e in modo particolare i rappresentanti del made in Italy.

Cannes Yachting Festival

Dal 22 al 27 settembre è la volta di Genova, Salone Nautico internazionale di grande importanza dove prendono parte cantieri, produttori di accessori e motori di tutto il mondo, che per la sua caratteristica di boat show dalla variegata offerta merceologica, oltre che per essere la principale vetrina della più attiva industria nautica del mondo, attira operatori e visitatori da tutti i continenti.

Salone Nautico di Genova

A chiudere il primo e più importante round dei saloni d’autunno sarà il Monaco Yacht Show, dove anche qui, l’industria nazionale sfoggia il meglio di sé riferito al mercato delle grandi barche, dei superyacht. Dal 28 settembre al 1 ottobre sulle banchine del porto di Monaco troveremo il fiore all’occhiello dell’industria nautica italiana, non solo con la presenza degli yacht più grandi e lussuosi dove il made in Italy detiene il primato in termini di produzione, ma anche con battelli destinati all’uso come tender di lusso, progettisti, accessori esclusivi e tutto ciò che a bordo di un superycht permette di offrire ad armatore e ospiti ciò che si aspetta da un mezzo simile.

Monaco Yach Show

Ai tre principali eventi fieristici dedicati alla nautica, che stanno per aprire le porte, sarà possibile ammirare buona parte della produzione del Nord Est Sardegna, grazie alla presenza dei cantieri Novamarine, di Magnum Marine, brand dal dna statunitense oggi costruito a Olbia, Maori Yachts, G-Tender e Marino.

Procediamo in ordine cronologico, dunque vediamo quali dei cantieri del distretto di Olbia saranno presenti al Cannes Yachting Festival.

Maori Yachts 54

Maori Yachts esporrà sulle banchine di Cannes il suo 54, cavallo di battaglia della sua produzione e mezzo molto apprezzato da una grande varietà di pubblico internazionale. Le banchine di Cannes ospiteranno anche i battelli pneumatici di G-Tender e precisamente G-Tender otto.7 e G-Tender 10 metri, due mezzi con i quali ha fin qui conquistato l’attenzione del mercato.

Novamarine Black Shiver 140

Come di consueto ormai, a Cannes sarà presente anche Novamarine e per il 2022 esporrà ben quattro esemplari della serie Black Shiver, il BS100, BS120, BS140 e BS160, ai quali sarà affiancato l’RH1000, unico con i tubolari pneumatici, che abbiamo avuto modo di presentare qui su Pressmare.

Come detto dopo Cannes è la volta di Genova, dove Novamarine porterà gli stessi battelli proposti a Cannes con l’aggiunta dell’RH800, altro modello con i tubolari pneumatici ma di otto metri.

Novamarine RH1000

Per G-Tender il Salone Nautico di Genova sarà l’occasione per presentare in anteprima assoluta il suo nuovo G-Tender Dieci4, un 14 metri del quale abbiamo già parlato su Pressmare.it presentandolo nei contenuti e anticipandolo agli appassionati.

G-Tender Dieci4

Marino 630 Open

Genova sarà anche l’occasione per ammirare gli open del Cantiere Navale Marino, che sarà presente con i suoi 630 e 660, due modelli con i quali il cantiere ha sempre riscontrato un interessante successo commerciale che ha portato a un’importante fidelizzazione della propria clientela che non perde la buona abitudine di visitare il boat show ligure. Ricordiamo che Cantiere Navale Marino oggi sta lavorando su un nuovo esemplare del quale parleremo anche su Pressmare a breve, il nuovo 930.

Marino 660 Open

Lasciata Genova la sera del 27 settembre, il mattino seguente operatori e appassionati si ritroveranno a Monaco per il Monaco Yacht Show 2022, dove Maori sarà presente con il suo Maori Limo, imbarcazione appositamente realizzata per essere utilizzata a bordo dei grandi yacht come tender di lusso. Il MYS sarà anche l’occasione per la presentazione del nuovo Maori 125, primo esemplare della produzione del cantiere di Olbia nel segmento dei superyacht.

Anche del Maori 125 abbiamo avuto modo di parlare sulle pagine di Pressmare, ma torneremo sicuramente sull’argomento dopo Monaco. Anche per SNO, dunque il Gruppo che produce anche i Novamarine, Monaco è un momento importante e di anteprima mondiale. Di recente infatti, SNO è diventato il cantiere dal quale nascono i nuovi Magnum e il salone monegasco sarà l’occasione per la presentazione del Magnum 47.5 realizzato presso gli stabilimenti di Olbia.

Un evento sicuramente atteso da molti e anche da noi della stampa, che speriamo di poter provare in mare molto presto il nuovo Magnum made in Italy, più precisamente, made in Olbia. Ma SNO con Novamarine sarà come di consueto presente anche nella sezione dedicata ai tender di lusso e questa volta con i BS140 e BS160, ai quali sarà affiancato uno speciale RH1000 realizzato in versione custom e dedicato al Monaco Yacht Club.

Novamarine RH1000 "Yacht Club de Monaco"

Altro cantiere presente nella Zona Industriale di Olbia è APEX Yachts, che ha deciso di non prendere parte ai saloni d’autunno 2022 per dedicarsi alle fasi finali di sviluppo dei progetti in corso, dei quali avremo modo di parlare su Pressmare prossimamente.

Tra gli espositori del Nord Est Sardegna e in particolare della Zona Industriale di Olbia, a Cannes sarà presente anche il Cantiere Valdettaro, che da settembre è attivo con la sua nuova struttura dedicata all'assistenza di yacht e superyacht, avvalendosi della grande esperienza del management e di maestranze del territorio e già operanti nelle altre strutture del Gruppo cui appartiene. Un'azienda che ha investito ingenti capitali sul territorio sardo e che sta contribuendo attivamente allo sviluppo dell'area industriale.

L’area di Olbia è divenuta un polo produttivo nautico molto importante, con cantieri che si stanno distinguendo sulla scena internazionale con le loro produzioni di alto livello possibili grazie a una filiera in continua espansione. La Zona Industriale del Consorzio Industriale Provinciale Nord Est Sardegna (CIPNES - Gallura) si caratterizza per una forte vocazione nautica destinata a crescere ulteriormente grazie alla presenza di operatori sempre più attivi e importanti. In una zona come quella del Nord Est Sardegna, a forte vocazione turistico-diportistica, lo sviluppo dell’industria nautica è una conseguenza quasi spontanea se sul territorio sussistono le necessarie condizioni. Olbia tali condizioni le offre sia per le sue risorse naturali, dunque un golfo protetto sul quale insiste un’area industriale moderna e in ulteriore espansione, sia per il supporto del CIPNES Gallura che individua nel comparto nautico un potenziale di sviluppo importante.

Angelo Colombo

advertising
PREVIOS POST
Vertus Yachts sceglie Tefin e CMD
NEXT POST
Il presidente Ettorre: straordinario, tra prime regate e giovani campioni