La nave scuola Caroly sosterà nel porto di Spalato fino al 29 luglio

Marina Militare: arriva a Spalato la nave scuola Caroly

Istituzioni

26/07/2018 - 19:08
advertising

La nave, che quest’anno festeggia i 70 anni dal varo, è attualmente impegnata nella Campagna d’Istruzione a favore degli aspiranti guardiamarina del corso Ateires dell’Accademia Navale di Livorno. A bordo, sono presenti 7 giovani ufficiali, di cui 3 donne, e ad ognuno di loro è stato assegnato un incarico operativo per l’intera navigazione. Si alterneranno quindi al timone della nave, alla manovra delle vele, al sestante per la rilevazione del punto nave e in tutte le attività che avranno lo scopo di consolidare gli insegnamenti teorici delle scienze nautiche e marinaresche acquisiti dai giovani ufficiali durante il terzo anno di studi in Accademia.  

Il programma addestrativo della Campagna mira a rafforzare lo spirito di squadra e la capacità di gestione degli eventi da parte degli allievi, sia negli ambiti prettamente tecnici della navigazione sia nelle soste in porto nelle attività di Naval Diplomacy con le realtà straniere e le comunità di italiani all’estero.

Nave Caroly è uno dei simboli della Marina militare che racchiude l’eccellenza del Made in Italy nel solco delle tradizioni marinare, ma è anche simbolo, come tutte le altre Unità a vela della Marina Militare, della forte dimensione valoriale e di diffusione della cultura marittima della Forza Armata. I tempi cambiano e con loro la tecnologia e le modalità di condotta della navigazione  ma ciò che resta indelebile sono i valori fondanti che contraddistinguono gli ufficiali della Marina Militare: etica, fedeltà, disciplina e onore.

Dopo Spalato il veliero della Marina Militare continuerà a veleggiare nelle acque del Mar Adriatico per proseguire verso il Mar Egeo e toccherà i porti della Slovenia, dell’Albania, della Grecia e della Turchia concludendo la navigazione il 23 settembre a Portoferraio.

La nave scuola “Caroly” (A 5302) è una imbarcazione a vela del tipo "yawl" varata nel 1948 presso il cantiere “Baglietto” di Varazze. Il suo abituale porto di assegnazione è La Maddalena.

A far data dal 1° Marzo 2014, Nave Caroly fa parte del Comando Gruppo Unità Navali Minori a Vela (COMGRUPVELA), posto alle dipendenze del Comando Flottiglia Unità Ausiliarie  (COMFLOTAUS) e quindi del Comando in Capo della Squadra Navale (CINCNAV).

Le principali attività effettuate sono:

- 1948-1949 Traversata atlantica con partenza da Genova ed arrivo a Buenos Aires

- 1955-1956 Traversata atlantica da Buenos Aires a Genova con sosta a New York

- 1982 I figli dell’armatore Riccardo Preve donano l’imbarcazione alla Marina Militare

- 1983-2017 Addestramento degli allievi dell’Accademia Navale di Livorno, delle Scuole Sottufficiali di La Maddalena e Taranto, della Scuola Navale Militare “Francesco Morosini” di Venezia, Campagne Addestrative nel Mar Mediterraneo, raduni vele d’epoca nei mari italiani, Regate nel Mar Mediterraneo, attività duale a favore dell’associazione ambientalista Marevivo.

Scheda Tecnica

Dislocamento: 56 t

Lunghezza: 23,66 m

Larghezza: 4,80 m

Velatura: 210 mq

Apparato motore: 1 motore diesel AIFO 8061M

Apparato Elettrico: Onan Marine 120 MDKAD

Potenza: 82,03 KW (110 HP )

Velocità: 8 nodi a 2900 g/m – 9 nodi completamente invelata

Autonomia: 550 miglia a 2900 g/m - illimitata (a vela)

Armamento: 1 M.A.B.

Equipaggio: 5 (1 ufficiale, 1 sottufficiale, 3 volontari di truppa) + 9 allievi

 

advertising
PREVIOS POST
Si chiude con un enorme successo la mostra sull’inventore Pietro Vassena
NEXT POST
A Milano idroscalo la presentazione dei campionati europei cablewake